Wondernet Magazine
Luxury

Gucci: la collezione di gioielli Hortus Deliciarum incanta a Villa Pallavicino

Gucci, la collezione di gioielli Hortus Deliciarum
Gucci ha presentato la collezione di Alta Gioielleria a Villa Pallavicino, una perla neoclassica immersa nel magnifico parco botanico e zoologico di Stresa

La natura continua ad essere una fonte inesauribile di ispirazione per Gucci. La maison fiorentina ha presentato la sua seconda collezione di Alta Gioielleria disegnata da Alessandro Michele. La collezione di gioielli Hortus Deliciarum ovvero il Giardino delle Delizie è in mostra da ieri, 20 giugno, nelle sale di Villa Pallavicino aperta proprio per l’occasione, per i top clients, solo fino al 26 giugno.

Il Giardino delle delizie tra le infinite suggestioni evoca stupore, magia e luce. E’ questo il mondo da sogno che si è rivelato nella blindatissima Villa Pallavicino, una perla neoclassica immersa in un parco di 18 ettari in cui convivono flora e fauna a Stresa. La vegetazione entra anche nelle sale del meraviglioso palazzo in un continuum che si trasforma in nicchie di vegetazione, voliere, piccole grotte. Un sogno super esclusivo per Gucci perchè finora la villa non era mai stata cornice di un evento!

Gucci, la collezione di gioielli Hortus Deliciarum
Courtesy of Gucci / @parcopallavicino

Hortus Deliciarum di Gucci

Hortus Deliciarum comprende oltre 130 creazioni, molte delle quali uniche, e la collezione è divisa in quattro capitoli ispirati alla natura. Il primo capitolo è un’ode alla bellezza dei paesaggi naturali come le cascate. Qui collane con frange e nappe, orecchini chandelier e bracciali fluttuano tra gocce di diamanti, o tormaline Paraiba che evocano l’azzurro brillante dell’oceano. Una cascata di diamanti!

Un tramonto è il fulcro del secondo capitolo con opali e topazio accanto a granati spessartite e tormaline su una collana del fiume Georgiana con un opale da 8 carati con gemme color crepuscolare. Il terzo capitolo si rifà a un romantico roseto con archi e lunghe collane rococò che omaggiano il mondo poetico della botanica. Alcune collane hanno ciondoli staccabili a forma di fiocco che possono anche diventare spille luminose. Il quarto capitolo rivisita gli animali selvaggi cari a Michele, dal leone alla tigre. Le tanzaniti azzurre si riproducono ovunque, ammassate da teste di leone ruggenti e abbinate a opali serpentini e tsavoriti verdeggianti. Le pietre sono protagoniste assolute dei solitari, ridefiniti in ottica massimalista. Anche l’orologeria viene reinterpretata in riferimento a quei cieli luminosi, all’arte rinascimentale e all’Art déco.

Gucci, la collezione di gioielli Hortus Deliciarum
Photographer/Director: Glen Luchford©, courtesy of Gucci

Jodie Turner-Smith è il volto della campagna di Hortus Deliciarum

La collezione Hortus Deliciarum è interpretata da Jodie Turner-Smith nella campagna pubblicitaria realizzata da Glen Luchford. La campagna è ambientata in una sontuosa piscina notturna in cui l’attrice si immerge splendente, ornata di gioielli e accompagnata da un serpente e da un uccello variopinti.

Gucci, la collezione di gioielli Hortus Deliciarum
Photographer/Director: Glen Luchford©, courtesy of Gucci

Un’ode a Madre natura, musa solenne per Alessandro Michele, capace di creare sintonie tra uomo e animale, tra perpetuo ed effimero. La collezione di Alta Gioielleria unisce il savoir-faire italiano alla narrativa romantica e poetica di Gucci.

Articoli correlati

Valentino, presentazione in live streaming da via Montenapoleone delle sneakers Backnet

Giusy Dente

“Van Cleef & Arpels – il Tempo, la Natura, l’Amore”: in mostra a Milano oltre 400 gioielli della Maison di alta gioielleria

Redazione

Ferrari, il brand italiano più famoso al mondo entra nella moda con Giorgio Armani

Redazione

Lascia un commento