Wondernet Magazine
STORIE

La storia di Lucia Carla e di Armando, e della loro azienda nata 45 anni fa

Grafiche Abi2ue, storia di un'azienda dal 1976
Non è semplice, in questo periodo, portare avanti un’attività commerciale, perché la crisi ha colpito tutti i settori dell’economia. Dagli esercizi penalizzati dalle chiusure per la pandemia, si è riversata a cascata su tutti gli altri settori.

Ci vuole passione, determinazione, innovazione e una buona dose di coraggio. Oggi vi raccontiamo la storia di Lucia Carla e di Armando e di Grafiche Abi2ue, la loro azienda nata 45 anni fa.

Quando pensiamo alla crisi, ci vengono subito in mente gli alberghi, i ristoranti, le palestre, i negozi, tutte quelle attività che da un anno a questa parte stanno soffrendo drammaticamente per le limitazioni imposte dalle chiusure. Ma purtroppo sono solo la punta dell’iceberg, perché dietro le loro serrande abbassate o aperte part-time, ci sono altre attività correlate che soffrono a loro volta per questo stop forzato.

Una storia lunga 45 anni

Tutti i fornitori di queste attività hanno visto il loro lavoro ridursi drasticamente, e tra questi anche chi offre i propri servizi per la stampa di menù, di cataloghi, di brochure e altro materiale pubblicitario. Lucia Carla Abbiati e Armando Palmarino Biondani, marito e moglie, nel 1976 hanno deciso di creare qualcosa di loro ed hanno dato vita ad un’azienda, la Grafiche Abi2ue, a Sesto San Giovanni (Milano). Da 45 anni, giorno dopo giorno, sfida dopo sfida, la loro tipografia ha continuato a crescere e ad evolversi. Un’attività dove la famiglia rappresenta il passato, percorre il presente e crede nel futuro, ma anche una realtà fortemente tecnologica e competitiva, sempre al passo con i tempi.

Grafiche Abi2ue, storia di un'azienda dal 1976

Le parole chiave dietro l’attività di Grafiche Abi2ue, in questi 45 anni, sono sempre state la determinazione, la passione, l’impegno e la responsabilità. Valori che Lucia e Armando hanno trasmesso ai loro due figli, Claudio e Manuele Biondani, attuali co-owners di Grafiche Abi2ue. 

La storia aziendale di Grafiche Abi2ue esprime una grande forza di volontà nell’affrontare le continue sfide dettate dalle richieste del mercato. Il credere e il promuovere investimenti in tecnologia e in qualità, anche in questo periodo difficile, per poter essere un’azienda innovativa e competitiva nel settore della stampa professionale offset e digitale. 

Il rapporto umano alla base di tutto

La sfida più significativa dell’ultimo decennio è data dalla crescita esponenziale del settore della stampa digitale. Abbiamo chiesto a Claudio e Manuele, co-owners dell’azienda, come hanno affrontato ciò? La loro risposta: “Da subito abbiamo deciso di investire ancor più nell’innovazione: tecnologia all’avanguardia, ricerca di materiali e carte… è fondamentale il proporre soluzioni, in un’ottica qualità/prezzo, pensate appositamente per i nostri interlocutori. Ciò che fa la differenza è il rapporto one to one che si instaura con il potenziale acquirente, la capacità di comprenderne le richieste, il confronto ed il proporre soluzioni che possano realmente dare un valore aggiunto”.

Grafiche Abi2ue, storia di un'azienda dal 1976

Offrono un servizio a ciclo completo: dal progetto grafico alla stampa offset e digitale fino alla realizzazione del prodotto finito. Realizzano loghi, biglietti da visita, carte intestate, buste, stampati commerciali e pubblicitari, cataloghi, gadgets personalizzati, segnaletica aziendale, stampati per mostre, libri ed editoria. E anche in questi tempi difficili per tutti, Grafiche Abi2ue non si è mai fermata. Si continua a lavorare con la stessa professionalità e determinazione, guardando alla storia passata, investendo nel presente, ma con lo sguardo sempre rivolto al futuro. 

Articoli correlati

Claudia Schiffer super sexy sulla copertina di Vogue Italia

Laura Saltari

Bufale e fake news ai tempi del coronavirus: anche Belén Rodriguez è caduta nella trappola

Valentina Turci

Daniele Frontoni: «Tatuarmi è uno stile di vita, un monito per ricordarmi degli errori, un omaggio a persone che ho amato» 

Roberta Savona

Lascia un commento