Wondernet Magazine
INTERVISTE NUOVI ARTICOLI

Fiorella Mannoia: «Mi piacerebbe tornare al cinema, ma intanto facciamo musica»

Fiorella Mannoia parla del programma "La Musica Che Gira Intorno"
Claudio Baglioni, Giorgia, Andrea Bocelli, Antonello Venditti, Marco Giallini, Ambra Angiolini, Edoardo Leo, Sabrina Impacciatore, Achille Lauro, Alessandro Siani, Francesco De Gregori, Giorgio Panariello, Marco Mengoni, Gigi D’Alessio, Samuele Bersani, Luciano Ligabue e Flavio Insinna. Padrona di casa Fiorella Mannoia, che su Rai1 incanterà il pubblico con due grandi prime serate, il 15 e 22 gennaio.
Wondernet Magazine ha partecipato alla conferenza stampa di presentazione del programma, e ha raccolto le dichiarazioni di Fiorella Mannoia e del direttore di Rai1 Stefano Coletta.

«Se mi chiamano come ha fatto Michele Placido e c’è il ruolo adatto, torno al cinema». L’ha detto! E dunque speriamo di ritrovarla presto sul grande schermo. Intanto lo schermo è quello più piccolo ma altrettanto luminoso della televisione italiana. Fiorella Mannoia torna su Rai1, in prima serata, nei venerdì 15 e 22 gennaio. Dagli studi di Mamma Rai, voce, anima e impegno di Fiorella mancano dal 2017 – quando andò in onda il programma Uno, Due, Tre, Fiorella”.

Tutti gli ospiti di Fiorella Mannoia del 15 gennaio

La ritroveremo ad inizio 2021, con l’atteso e già incensato “La Musica Che Gira Intorno”. È lungo l’elenco degli ospiti attesi: Claudio Baglioni, Giorgia, Andrea Bocelli, Antonello Venditti, Marco Giallini, Ambra Angiolini, Edoardo Leo, Sabrina Impacciatore, Achille Lauro, Alessandro Siani, Francesco De Gregori, Giorgio Panariello, Marco Mengoni, Gigi D’Alessio, Samuele Bersani, Luciano Ligabue e Flavio Insinna, sono solo i nomi protagonisti di venerdì 15 gennaio. Nella serata di venerdì 22 spazio a Zucchero, ospite rivelato in conferenza da Fiorella e a cui ne seguiranno altri ancora.

Fiorella Mannoia parla del programma "La Musica Che Gira Intorno"
Photo Credits: Roberto Panucci©

Per Fiorella tanti ospiti come a Sanremo

Le serate in programma che vedranno protagonista Fiorella Mannoia sulla rete ammiraglia, saranno due appuntamenti che risplenderanno di vita, grandi ritorni e immensi ospiti, il cui spessore è pari solo a quello delle serate sanremesi. Lo specifica il direttore di rete Stefano Coletta, che apre la conferenza stampa di presentazione de “La Musica Che Gira Intorno”, con la gratitudine e l’ammirazione di cui solo i veri fans sono capaci.

Il direttore Stefano Coletta parla di lei

È felice il direttore Stefano Coletta, pronto a godersi il ritorno della grande prima serata su Rai1 e, dichiara: «La contentezza è il sentimento che più mi appartiene ora, perché sono felice di riprendere le prime serate di Rai1 con un programma di questa caratura e perché Fiorella per me, rappresenta il mix perfetto tra il talento e la capacità di essere (sempre con grande eleganza, permettetemi il termine) una vera “donna con le palle”», afferma con convinzione il direttore di rete.

Fiorella Mannoia parla del programma "La Musica Che Gira Intorno"

«Amo Fiorella, sin da quando ero un bimbo; in lei è insito lo spirito del servizio pubblico. Per lei parla il suo grande coraggio. Delle idee, delle opinioni, della musica. Non sto parlando di una mia amica, ma spero presto di poterla definire tale. Queste saranno due serate in grado di riappacificarci con il nostro mondo e con ciò che ci circonda. È questa la sensazione che ho avuto durante le prove. Prodotti televisivi come questi si vedono solo a Sanremo e sono per me la rappresentazione reale di cosa dovrebbe essere la “prima serata”. Non mi piace il trash e finché sarò alla guida non ne vedremo. Per questo ringrazio Fiorella di aprire con noi il 2021, con un prodotto televisivo colmo di ricchezza e speranza», conclude Coletta.

Il regista Duccio Forzano e Fiorella Mannoia, dal videoclip ’98 a Rai1

Il programma è stato registrato nel Teatro 1 di Cinecittà World, con la regia del sapiente Duccio Forzano che, nel tempo, ha incontrato Fiorella Mannoia più volte ma mai per un progetto così importante. Nel 1998 i due girarono il videoclip di “Sally” e, proprio Forzano, sottolinea l’alto profilo dei duetti tra Mannoia e gli ospiti e, afferma: «I duetti a cui assisteremo creeranno incanto. È successo anche a me in prova. Più volte sono rimasto incantato dalla sua capacità di duettare con l’altro. Il suo volto è talmente partecipativo, sincero e coinvolgente che ti emoziona fortemente. Fiorella ha una grande capacità di partecipazione ed una rara abilità nell’illuminare l’artista che in quel momento è accanto a lei».

Fiorella Mannoia parla del programma "La Musica Che Gira Intorno"
Photo Credits: Francesco Scipioni©

Duetti inediti come l’intenso Giorgia-Fiorella Mannoia

Dei duetti fa menzione anche il vicedirettore di Rai1, Claudio Fasulo, che sottolinea quanto siano meritate le parole di ammirazione giunte da Coletta e da Forzano e a cui si accoda, dicendo: «Fiorella ha tutte le capacità necessarie per fare spettacolo nella maniera che a noi piace. Con queste due serate, Rai1 rivendica la centralità dell’intrattenimento musicale. Fiorella e Giorgia faranno un duetto inedito per esempio e avremo la possibilità di ascoltare a ammirare la trasposizione in video, di musica e testi proposti da grandi ospiti, in tutta la loro bellezza»

«Un onore aprire il 2021 così», parola di Fiorella Mannoia

Sinceramente imbarazzata per le tante parole di ammirazione giunte dalla direzione, Fiorella Mannoia è pronta per affrontare le due serate e ricorda l’importanza della musica, di pari passo con quella del cinema. Due mondi artistici che nel suo programma corrono paralleli. Alla domanda su come si rivede nelle immagini di 40 anni fa, Fiorella sorride e ricorda quanto fosse ignaro il suo futuro in quel momento e, dichiara: «Guardo quelle immagini e provo anche sincera tenerezza. Dopo tutto questo tempo non guardo più il ciuffo, il pantalone di pelle, la camicia dorata. Con grande ironia non posso far altro che sorridere. “Caffè Nero Bollente” è uno di quei brani che eseguo sempre, ma poi la mia voce mi ha portato altrove».

Fiorella Mannoia parla del programma "La Musica Che Gira Intorno"
Photo Credits: Francesco Scipioni©

Per Fiorella Mannoia c’è Mina in TV come faro guida 

Nel 1967, l’immagine di Mina alla conduzione di “Sabato Sera”, circondata da Pippo Baudo, Mike Bongiorno, Corrado ed Enzo Tortora, diretti da Antonello Falqui nel grande varietà, è quel riferimento culturale che da il peso specifico e la dimensione di ciò che significa “fare spettacolo in TV”. Sono amarcord di questo tipo a fungere da “faro guida” per Fiorella Mannoia che, afferma: «Quando la Rai mi ha affidato il mio primo sabato sera televisivo, il mio pensiero è andato immediatamente a Mina, mattatrice di quel programma che ha fatto e continua a “fare scuola”».

Fiorella Mannoia parla del programma "La Musica Che Gira Intorno"

Ivano Fossati non ci sarà, ma non è mancato l’invito

Il programma “La Musica Che Gira Intorno” prende il nome dell’omonima canzone del maestro Ivano Fossati che, nella precedente esperienza televisiva di Fiorella, aveva fatto capolino come più che gradito ospite. Per questa volta Fossati declina l’invito, fa sapere Mannoia, dicendo: «Ho provato a chiedergli anche solo di passare dietro il palco ma questa volta non ci siamo riusciti. Restiamo grandi amici, ci vediamo poco ma ci sentiamo spesso. Ho cantato tante volte questa sua canzone, l’avevo in scaletta in tournée ed è stata d’ispirazione per il programma. Ho comunicato a Ivano che lo avremmo intitolato con il titolo della sua canzone e colgo l’occasione per ringraziarlo, come ringrazio tutti i nomi che hanno accettato di esser presenti. Ogni conferma per me è stato motivo di emozione».

Non solo musica, c’è il cinema nella prima serata di Fiorella 

Quella del cinema è una precisazione doverosa, visto l’alto contributo attoriale di cui il programma di Fiorella Mannoia disporrà. Da Marco Giallini a Edoardo Leo, da Giorgio Panariello ad Alessandro Siani. La serata di venerdì 15 gennaio non vuole tradire le aspettative di nessuno, dagli amanti della musica a quelli della pellicola e, afferma Mannoia: «Mentre duetti con Giorgia, ad un certo punto la devi lasciare andare. Deve volare laddove io non arriverei mai. Insieme alla musica ritroveremo anche tanto cinema. Ci saranno parole che s’inseguono; si rincorrono, dai testi cinematografici a quelli musicali. Non posso spoilerare nulla, rovinerei la sorpresa ma, per esempio, con Ambra Angiolini giocheremo e con Sabrina Impacciatore… ne vedremo delle belle».

 

 

Articoli correlati

Lucia Pica, Global Makeup Artist Chanel, racconta i beauty look della sfilata parigina

Redazione

Stella McCartney x Hunter, gli stivali che uniscono design e sostenibilità

Redazione Beauty

Pennyblack FW 2020-21, il video della campagna girato in una villa seicentesca in provincia di Padova

Redazione

Lascia un commento