Wondernet Magazine
FASHION WEEK NUOVI ARTICOLI

Valentino, l’arte della Haute Couture sfila sul molo delle Gaggiandre a Venezia

Valentino collabora con 17 artisti per l’affascinante collezione Haute Couture che sfila alle Gaggiandre presso l’Arsenale, luogo espositivo della Biennale

Valentino sceglie Venezia come esclusivo ed iconico “place to be” dove ambientare #ValentinoDesAteliers. Su una passerella a filo laguna l’Haute Couture sfila alle Gaggiandre presso l’Arsenale della Biennale. Una scelta del direttore creativo, Pierpaolo Piccioli, che prima della sfilata ha rivelato: “Venezia era parte della visione che avevo avuto sin dal principio. Era l’unico posto al mondo nel quale presentare una collezione del genere, un contesto nel quale non aggiungere o non togliere nulla”.

Location naturale da togliere il fiato quella dello show: le Gaggiandre, due imponenti tettoie acquatiche del ‘500, nella Darsena Novissima, dove gli abiti hanno sfilato davanti all’installazione “Idee di pietra-Olmo”, di Chus Martinez, commissionata dalla Vuslat Foundation per la Biennale Architettura 2021. Il punto d’incontro perfetto tra la maison e i 17 artisti internazionali.

Valentino, la Haute Couture sfila sull'acqua a Venezia

Valentino Des Ateliers

La sfilata ha inizio in un’atmosfera da sogno quasi irreale davanti a un pubblico completamente vestito di bianco come una tela. Non a caso ovviamente!

Ecco dunque che gli abiti diventano a loro volta tele raccontando le opere di Joel S. AllenAnastasia BayBenni BosettoKatrin BremermannGuglielmo CastelliMaurizio CilliDanilo CorrealeLuca CoserJamie NaresFrancis OffmanAndrea RespinoWu RuiSofia SilvaAlessandro TeoldiPatricia TreibMalte Zenses. E con la partecipazione di Kerstin Brätsch, in un progetto a cura di cura di Gianluigi Ricuperati. E come ha rivelato ancora Piccioli:È come una factory, abbiamo chiamato talenti per siglare un vero dialogo. La moda deve avere un messaggio”.

Valentino, la Haute Couture sfila sull'acqua a Venezia

Per Valentino Des Ateliers sono stati realizzati 22 abiti nati dal dialogo del creatore con gli artisti, 82 per l’intera collezione. Una proposta di alta moda che ricapitola i codici della couture Valentino. Dai cappelli fluttuanti ai ballgown grandiosi, caricandoli di vibranti segni cromatici, fluidificandoli nella noncurante casualità di drappeggi e movimenti. La silhouette è lunga e stratificata, oppure corta e scultorea. Gli abiti disegnano possibilità, per donne e per uomini, nelle quali il virtuosismo della lavorazione si stempera nella leggerezza.

Articoli correlati

Stefania Rocca, Isabeli Fontana e Martha Hunt in total look Alberta Ferretti a Venezia

Redazione Beauty

Paris Couture Week, le sfilate si svolgeranno in formato digitale dal 6 luglio al 18 luglio 2020

Redazione

Vincenzo Alfieri e il suo “Gli Uomini d’Oro”, un crime movie che fa anche sorridere e riflettere

Laura Saltari

Lascia un commento