Wondernet Magazine
Benessere FOOD

Smart working: il menù sano ed equilibrato per tenersi in forma lavorando da casa

Smart working: come scegliere l'alimentazione
Sempre più italiani sono in smart working. Lavorare da casa significa dover restare molto più tempo senza muoversi. Per questo motivo, è importante seguire una dieta equilibrata in cui i pasti sono sani, con poche calorie ed energetici.

Lavorare da casa costringe molte persone a stare troppo tempo davanti al pc. Durante il lockdown che vede a casa molti cittadini delle zone rosse, è importante avere un approccio misurato e attento verso la propria alimentazione. Ma qual è la giusta alimentazione da scegliere in smartworking?

L’alimentazione durante lo smart working

Quando si lavora in smart working è necessario cambiare anche il nostro approccio all’alimentazione, in quanto le energie che consumiamo durante l’intera giornata saranno sicuramente inferiori a quelle che normalmente bruciamo quando siamo fuori casa. Quindi, è molto importante prediligere, durante ogni pasto, un’alimentazione basata su cibi che abbiano un apporto calorico ed energetico più basso.

Consumare frutta e verdura, rigorosamente di stagione, ci aiuta a ricaricare le energie del nostro corpo e a rafforzare il sistema immunitario. Durante la colazione o gli spuntini che ci capita di fare nell’arco del pomeriggio, possiamo scegliere di mangiare frutti che contengono vitamina C come kiwi, arance, mandarini, melograno e frutti di bosco.

Smart working: come scegliere l'alimentazione

L’importanza della vitamina D durante la pandemia

Secondo alcune ricerche effettuate hanno carenza di vitamina D più di 8 pazienti su 10 che sono stati ricoverati in ospedale a causa del Covid-19. 

Inoltre, è fondamentale assumere la vitamina D, la cosiddetta vitamina del sole. Questa vitamina ci aiuta a mantenere un adeguato metabolismo del calcio e delle ossa. A pranzo e a cena, durante lo smart working, possiamo cucinare cibi come salmone, trota salmonata, sgombro e pesce spada. Ma anche alimenti come le uova, il latte, i funghi, verdure a foglia verde e cerali sono importanti per mantenere uno stile di vita sano ed equilibrato durante lo smart working.

 

 

Articoli correlati

La magia dell’Ayurveda, una scienza millenaria che si basa sul riequilibrio delle energie vitali

Redazione

Veganuary: il mese di gennaio all’insegna della dieta vegana

Valeria Torchio

A Vignanello il secondo e il terzo weekend di novembre torna la festa dell’Olio e del Vino Novello

Redazione

Lascia un commento