Wondernet Magazine
Cinema

Venezia 77: Vanessa Kirby e Pierfrancesco Favino vincono la Coppa Volpi

Pierfrancesco Favino vince la Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile grazie al film Padrenostro  di Claudio Noce. Vanessa Kirby vince per la miglior interpretazione femminile nel film Pieces of a Woman . I premi sono stati assegnati durante la cerimonia di premiazione della 77esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia.

 

La Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile della 77esima edizione del Festival del Cinema di Venezia è stata assegnata a Pierfrancesco Favino per la performance nel film Padrenostro di Claudio Noce.

Vanessa Kirby si aggiudica la Coppa Volpi per la miglior interpretazione femminile, grazie al suo toccante ruolo nel film Pieces of a Woman di  Kornèl Mundruzcò.

 

La vittoria di Pierfrancesco Favino

Pierfrancesco Favino vince la Coppa Volpi grazie all’interpretazione nel film Padrenostro di Claudio Noce. La storia è ambientata nel dicembre 1976 quando il vicequestore Alfonso Noce, interpretato da Pierfrancesco Favino, resta ferito in un attentato.

Favino è anche coproduttore del film che uscirà nelle sale italiane il 24 settembre, distribuito da Vision Distribution.  Durante la cerimonia di premiazione, Pierfrancesco ha così dichiarato: « Ringrazio Claudio Noce che si è fidato dell’uomo più che dell’attore. Mi ha chiesto di custodire il suo affetto più grande e grazie al giovane Mattia Garaci. Il premio è suo come di tutti quelli che hanno lavorato a questo film. Un maestro mi ha detto che quando si gira un film è come creare una stella e voglio dedicare questo premio a tutte le stelle, ai milioni di schermi che accoglieranno le stelle e agli occhi che brilleranno nel buio».

Vanessa Kirby coppa Volpi

Vanessa Kirby vince la Coppa Volpi come miglior attrice

Vanessa Kirby, amatissima per il ruolo della principessa Margaret nella serie Netflix The Crown, ha incantato Venezia in questi giorni. L’attrice ha ottenuto la Colpa Volpi per la miglior interpretazione femminile nel film Pieces of a Woman. Il film drammatico, diretto dal regista ungherese Kornél Mundruczó, racconta la storia di Martha, una giovane donna che per colpa di un’ostetrica distratta, durante il parto, perde la sua bambina.

La Kirby, durante la cerimonia, ha voluto dedicare il premio alle donne che hanno vissuto la stessa esperienza di Martha: « Vorrei condividere questo premio con tutte le madri che purtroppo  hanno perso i loro figli con aborto spontaneo o subito questa perdita dopo la loro nascita. Dedico questo premio a loro perchè la loro storia non è stata mai raccontata. A volte è più difficile vedere le differenze rispetto alle somiglianze. Spero che questo film ci possa aiutare a trovarci. Dobbiamo sapere che non siamo da sole anche se spesso ci sentiamo sole. Possiamo esserci d’aiuto e questo ci aiuterà a curare il nostro dolore. Possiamo unirci per raccontare e condividere storie».

 

 

 

 

Articoli correlati

“No time to die”: rinviata in autunno l’uscita del 25° film della saga di 007

Daniela Giannace

“Gli Anni Più Belli”, nel nuovo film di Gabriele Muccino un cast stellare e il debutto da attrice di Emma Marrone

Benedetta Porcaroli e Ludovico Tersigni di nuovo insieme nel film sul delitto del Circeo “La scuola cattolica”

Anna Chiara Delle Donne

Lascia un commento