Wondernet Magazine
Fitness

Cosa mangiare prima e dopo l’allenamento: nutrirsi senza appesantirsi

cosa mangiare allenamento
L’alimentazione ha un ruolo importantissimo nella nostra routine quotidiana: una corretta dieta, varia e bilanciata, contribuisce certamente a mantenere il corpo in salute ed è imprescindibile quando si vuole seguire uno stile di vita all’insegna del benessere. Soprattutto se abbinato all’esercizio fisico.

Andare in palestra o allenarsi a casa implica ovviamente un dispendio di energia, variabile a seconda dell’intensità dell’allenamento e della condizione fisica dell’atleta. L’organismo va adeguatamente supportato, sia prima che dopo l’esercizio fisico: per ripristinare le scorte di glicogeno, per dare il giusto apporto di acqua e sostanze nutritive, per restituire tono ai muscoli. Saltare i pasti o peggio digiunare sono scelte assolutamente controproducenti. Ecco, dunque, alcune dritte su cosa mangiare, sia prima che dopo l’allenamento.

Cosa mangiare prima di allenarsi

Andare in palestra o allenarsi a casa a stomaco vuoto non sono una strategia ottimale, ma nemmeno riempirsi troppo lo è. L’ideale è avere un piano alimentare preciso, sia quando ci si allena prima di pranzo, che prima di colazione o prima di cena.

Mai saltare i pasti insomma, anzi, meglio aggiungere tra un pasto principale e l’altro degli spuntini pre-workout, così da nutrirsi e fare il pieno di energia senza appesantirsi e senza dover combattere contro il senso di fame.

Nella scelta del cosa mangiare è bene ricordare di calibrare bene fibre, proteine, grassi e carboidrati, così da avere il massimo della forza a disposizione.

Cosa mangiare dunque? Un frutto fresco e della frutta secca, un toast con prosciutto ma senza formaggi, un frullato di frutta, una omelette leggera o uno yogurt accompagnato da cereali. La regola generale è fare un pasto completo due o tre ore prima di una sessione cardio o di forza, combinando carboidrati e proteine. In caso di spuntino a 10 minuti dall’inizio dell’allenamento, ricorda che gli alimenti con un alto indice glicemico forniscono energia immediata.

cosa mangiare allenamento

Cosa mangiare dopo l’allenamento

Come regolarsi, invece, per il post workout? Questa fase è molto delicata. Se da un lato ovviamente non si vogliono vanificare gli sforzi fatti, dall’altro non si deve cadere nell’errore del digiuno. Bisogna anzi fornire al corpo tutte le sostanze nutritive di cui ha bisogno per migliorare la composizione corporea, le prestazioni e il tempo di recupero.

L’ideale sarebbe mangiare entro due ore dalla fine dell’allenamento, combinando sia carboidrati che proteine: del pesce con insalata e riso integrale, oppure un sandwich a base di pane integrale farcito con tacchino, pomodori e insalata. Bisogna sia riparare i muscoli che rifare il carico di energia persa e per questo i carboidrati non vanno affatto demonizzati.

--

Articoli correlati

Carlotta Gagna, la wellness coach conosciuta come Traininpink: «Allenatevi, amatevi e miglioratevi e buttate via la bilancia»

Giusy Dente

Pole dance, le vip contagiate da J.Lo: su Instagram tutte avvinghiate al palo

Laura Saltari

In forma dopo la gravidanza: 4 esercizi da fare con il passeggino

Redazione

Lascia un commento