Wondernet Magazine
FASHION WEEK

Alexander McQueen, l’eleganza sartoriale della collezione co-ed FW23: in passerella Naomi

Alexander McQueen, per la FW23 in passerella Naomi Campbell
Alexander McQueen by Sarah Burton ha sfilato a Parigi con l’eleganza sartoriale della collezione co-ed FW23. In passerella la super top model Naomi Campbell

L’eleganza di Alexander McQueen è emersa ancora una volta nella raffinatezza e nella cura con cui la maison ha presentato la FW23. “Anatomia umana, anatomia dell’abbigliamento, anatomia dei fiori. Un’esplorazione della bellezza e del potere attraverso la sartoria e i tessuti sartoriali e l’attenzione al taglio, alle proporzioni e alla silhouette. I fondamenti della moda, tagliata sul corpo e ispirati dal corpo. Il classico sovvertito: upside down.”

Così ha raccontato la sfilata co-ed FW23 la direttrice creativa della maison Sarah Burton. Dunque si tratta nello specifico di un concept che ha unito l’abbigliamento tradizionale maschile alle forme dell’haute couture femminile, facendo del suo punto cardine la presenza di silhouette caratterizzate da fianchi stretti e spalle ampie. Una sperimentazione che ovviamente non ha trascurato le radici stilistiche del brand.

Alexander McQueen FW23

Ad aprire lo show FW23 di Alexander McQueen è la super top model Naomi Campbell. La Venere Nera ha incantato con un abito bustier nero, lungo fino ai piedi. Il vestito, rigoroso e sensuale, ha una scollatura sagomata per evidenziare le forme del seno con una punta centrale. Per completare il look la top ha indossato anelli e orecchini argentati, a forma di orchidea fiorita.

 

 

L’orchidea infatti è proprio il simbolo della collezione: sotto forma di stampa è apparsa sui tailleur e sui trench coat e le sue forme sinuose hanno ispirato i tagli a vivo di top e abiti. I trench, in pelle, si colorano di porpora e di viola ametista, così come gli abiti monospalla o drappeggiati, come petali di fiori. Gli abiti da sera sono doppiopetto “scomposti” e tagliati come un bustier. Ogni look è completato da preziosi gioielli a forma di orchidea. In passerella infine hanno sfilato anche abiti neri dal taglio impeccabile, completi gessati, camicie bianche e cravatte nereE sono proprio i classici capi maschili rielaborati sul corpo femminile la cosa più bella della collezione.

Articoli correlati

Francesca Liberatore apre le porte al pubblico per la sua sfilata FW24 a Milano

Paola Pulvirenti

Moschino, la nuova collezione sfilerà in presenza il 9 settembre a New York

Paola Pulvirenti

Blumarine: un omaggio al glam del 2000 con Britney Spears e Paris Hilton

Paola Pulvirenti

Lascia un commento