Wondernet Magazine
MODA NUOVI ARTICOLI

Jacquemus, la SS23 co-ed sfila in mezzo alle dune di sale in Provenza

Jacquemus, la SS23 co-ed sfila in mezzo alle dune di sale in Provenza
Jacquemus ha svelato la SS23 con una sfilata co-ed sulle dune di sale di Salin-de-Giraud, in Provenza. In passerella Vittoria Ceretti, Lila Moss e la co-lab con Nike!

Fuori dal calendario ufficiale della Fashion Week già da alcune stagioni, Jacquemus ha svelato co-ed la SS23 il giorno dopo la Parigi Fashion Week. E dopo la sfilata alle Hawaii di inizio anno, Simon Porte Jacquemus ha invitato i suoi ospiti a Salin-de-Giraud in Provenza. In mezzo alle bianche dune di sale celebrity, fotografi e giornalisti hanno vissuto questo nuovo eccezionale spettacolo.

Gli ospiti sono disposti a semicerchio verso un palcoscenico fatto di salite e discese bianchissime. In front row Vincent Cassel con la moglie Tina Kunakey, Jorja Smith e una Victoria Beckham super chic.

Jacquemus, la SS23 co-ed sfila in mezzo alle dune di sale in Provenza
Tina Kunakey e Vincent Cassel alla sfilata Jacquemus SS23

Poi una inattesa performance ha dato avvio alla sfilata, con due figure maschili che si ritrovano al centro di questo scenario candido, dopo averlo percorso da direzioni opposte, per fondersi in un’abbraccio.

Jacquemus, la SS23 co-ed sfila in mezzo alle dune di sale in Provenza
Victoria Beckham alla sfilata Jacquemus SS23

Le Papier di Jacquemus

Per le Papier di Jacquemus in passerella top model come Lila Moss e amiche della maison come Vittoria Ceretti , Rianne Van Rompaey, Mica Argaranaz e Malika Loubach. Alcune di loro tengono gli occhi socchiusi per la luce intensa riflessa da migliaia di cristalli di sale. La collezione come un foglio bianco ha esplorato nuove forme e volumi si è evoluta verso una palette sofisticata, fatti di toni polverosi che vanno dall’ecrù al ruggine, dal verde salvia all’azzurro cielo.

Oltre a una serie di look in bianco ottico e in nero, in una fusione di opposti mai banale. Piccoli volumi di tulle movimentano le silhouette aderenti più amate dai followers della maison, declinate in tessuti leggerissimi che lasciano poco spazio all’immaginazione. Dunque voluminose gonne a pieghe al ginocchio si portano con calzettoni e high heels sotto le giacche, le camicie per uomo hanno applicazioni di fiori leggeri che scendono come rampicanti anche dalle clutch, mentre morbide code si allungano dalle shape più iconiche delle borse del marchio a diventare manici regolabili. Le giacche dei suit hanno un lembo annodato, mentre il tailleur per donna sembra un bustino dagli orli lasciati raw.

La sorpresa? Naturalmente il piccolo Swoosh dorato della co-lab con Nike che uscirà oggi, 28 giugno. Tutti i capi della sfilata ultra minimalista sono già acquistabili sull’e-commerce del brand!

Articoli correlati

Green Carpet Fashion Awards 2020, un’edizione innovativa con ologrammi e realtà aumentata

Redazione Moda

Alicia Keys lancia “Make You”, la prima collezione make-up del suo brand

Redazione Beauty

Dolce & Gabbana porta la Haute Couture nel mondo virtuale di Genesi

Paola Pulvirenti

Lascia un commento