Wondernet Magazine
Borse

Madam: la bag in pelle made in Abruzzo funzionale, femminile e stilosa

Madam, la bag in pelle made in Abruzzo
La dynamic bag di nome Madam è il classico esempio di moda nata per necessità. Il bisogno impellente di una donna che nella vita fa l’architetto e che proprio non sa dove mettere la sua fettuccia metrica mentre visiona cantieri, senza perdere tutto il suo stile e la sua femminilità

Così a Roseto degli Abruzzi, è stata presentata la funzionale Madam. Una bag nata dalla sinergica collaborazione di una architetto (Monica Merlotti di “ODA – Officina di Architettura”), un designer (Davide Mattiucci, libero professionista) e una commerciante (Martina Aloisi con il suo negozio “Attrazioni”).

E se detta così, «C’erano una volta un architetto, un designer e un commerciante…», potrebbe anche risuonare come una barzelletta, in realtà non c’è da esser colti in fallo poiché Madam, dal sogno di carta su cui era stata progettata, ha visto la luce proprio nella cittadina abruzzese in cui lo stile è spesso di casa.

Martina Aloisi, Monica Merlotti e Davide Mattiucci, i creatori della dynamic bag Madam

Madam, la bag in pelle a km zero

«Ero stanca di faticare nel trovare piccole borsette che nel mercato globale non è mai semplice scovare. Per questo ho espresso il desiderio di avere qualcosa che mi rendesse possibile l’utilizzo di entrambe le mani, mentre sono in cantiere a lavorare», ci dice Monica Merlotti. «In quel periodo la mia amica Martina mi ha chiamata per dirmi che stava per ordinare i nuovi prototipi di borse per la nuova collezione e io, le ho detto che poteva essere interessante crearcela da sole. Poi abbiamo sentito Davide, che nella vita fa il designer, un nostro amico comune a cui abbiamo raccontato l’idea. E così è nato il tutto», conclude.

La bag dai colori pastello è totalmente in pelle e fatta interamente a km zero, disegno incluso. Le concerie sono scelte rigorosamente sul territorio, molto forte in materiali di questo tipo. La Madam originale è stata pensata e realizzata come una tracollina regolabile e con chiusura centrale, adornata da frange removibili a seconda dei gusti personali.

I colori e i modelli

Il prodotto nasce principalmente come una mini bag “porta cellulare”, in cui però trova spazio anche molto altro. I colori sono stati scelti in base alle tendenze del mercato: il tiffany, il ruggine e il lime, seguito dal nude che ha un tono più neutro. Successivamente sono state create anche delle versioni in nero e in argento, riservate solo ai modelli pochette.

Un esempio di come l’inventiva sia in grado di nobilitare gli esseri umani, fino a renderli tutti dei potenziali creativi e fashion designer. Madam è visibile e potenzialmente acquistabile sul canale instagram dedicato, ricercando l’account @madam_fringaporter.

Articoli correlati

La Capucines Bag Vuitton reinterpretata da sei artisti nella nuova collezione Artycapucines

Eleonora Gandaglia

Kate Moss testimonial di Coach nella campagna natalizia “Wonder for All” [VIDEO]

Redazione

La Coussin Bag di Vuitton è già mania per le star come Chiara Ferragni

Paola Pulvirenti

Lascia un commento