Wondernet Magazine
MODA

Alexander McQueen: il fashion film della SS22 racconta il cielo di Londra

Alexander McQueen ha scelto la regista Sophie Muller per dirigere il fashion film della collezione SS22 che racconta il cielo super imprevedibile di Londra!

Alexander McQueen ha scelto la regista Sophie Muller per dirigere il fashion film che ha svelato la collezione SS22. Il film ha ripreso il concetto della sfilata, girata sul tetto di un parcheggio a East London lo scorso ottobre. Dunque il cortometraggio si è aperto con modelle in piedi proprio sulla cima di un edificio nel centro di Londra con lo skyline iconico della città e il cielo super imprevedibile.

Proprio come ha svelato il direttore creativo della maison, Sarah Burton: «Adoro l’idea di abbracciare il mistero e l’imprevedibilità del cielo, il fatto che sia sempre in movimento, in continuo cambiamento». Nel film i corpi in movimento delle modelle portano gli abiti in vita contro un cielo scuro che promette tempesta. L’azione-ispirazione del film? Proprio inseguire e andare a caccia delle tempeste!

Alexander McQueen, il fashion film SS22

La SS22 di Alexander McQueen

Il fashion film della SS22 di Alexander McQueen si chiama proprio Storm Chasing ovvero caccia alla tempesta. Il film riprende da dove la collezione si era interrotta. La SS22 sembra fluttuare nel vento tra grida dei gabbiani e tuoni. Modelle con corpi diversi e unici si muovono davanti a un panorama che fa da specchio ai loro look, proponendosi in soluzione di continuità.

Gonne che si gonfiano per il vento, nastri che svolazzano confondendosi con i capelli. Girato sullo skyline di Londra, il film è quasi patriottico in omaggio alla cultura britannica. Sullo sfondo si possono distinguere la Cattedrale di St Paul, lo Shard e il profilo frastagliato delle torri del Barbican. Invece l’uso del brano Safe from Harm di Massive Attack evoca un’era passata del trip-hop britannico pionieristico degli anni ’90. E come ha svelato ancora la Burton: «Guardo Londra dal nostro studio, dove i panorami sono incredibili e rappresentano la nostra casa nel corso della storia: dalla Cattedrale di St Paul al London Eye. Il cielo contro il quale appaiono quei monumenti familiari può essere calmo e riparatore a volte e minaccioso a volte».

Articoli correlati

GCDS X Bratz, la collaborazione con le iconiche bambole simbolo degli anni 2000

Redazione Moda

MFW SS 2020, il calendario delle sfilate

Redazione Beauty

Sanremo 2021: i look in & out della serata finale del Festival

Paola Pulvirenti

Lascia un commento