Wondernet Magazine
Cinema

“Becoming Maestre”: Netflix e Accademia dei David sostengono talenti femminili under 35

“Becoming Maestre”, Netflix e i David per le donne
Netflix e l’Accademia dei David di Donatello lanciano “Becoming Maestre”, un progetto volto a sostenere il talento femminile in ambito cinematografico e seriale.

Al via le iscrizioni all’iniziativa “Becoming Maestre”. L’obiettivo offrire un percorso di mentoring a talentuose future lavoratrici del mondo del cinema e della serialità, favorendo l’occupazione femminile nel settore.

Venti giovani aspiranti professioniste parteciperanno a un percorso di tutoraggio di alto livello, e quattro di loro avranno la possibilità di ricevere una proposta di lavoro come assistente su una produzione italiana – seriale o cinematografica – in cui Netflix è coinvolta.

Ludovica Martino testimonial dell’iniziativa

Il progetto “Becoming Maestre” è stato presentato online con un video realizzato con la partecipazione di Ludovica Martino. L’attrice romana (classe 1997) è nota per il suo ruolo di Eva nella serie “Skam Italia”, riuscito adattamento dell’omonima serie norvegese.

Di recente l’abbiamo vista anche ne “Il campione”, opera prima di Leonardo D’Agostini, al fianco di Stefano Accorsi e Andrea Carpenzano. Sarà anche in un altro esordio, “La svolta” di Riccardo Antonaroli, attualmente in post-produzione.

“Becoming Maestre”, un trampolino di lancio per under 35 di talento

In Italia l’88% dei film a finanziamento pubblico sono diretti da uomini e solo il 15% di opere prime e seconde vede una donna dietro la macchina da presa. Alla luce di questi e altri dati allarmanti, nasce “Becoming Maestre”, un progetto congiunto di Netflix e dell’Accademia dei David di Donatello.

Tinny Andreatta, Vicepresidente serie originali italiane Netflix. Foto di Gianmarco Chieregato©

Non si tratta di una scuola, ma di «una iniziativa di mentoring e accesso al lavoro rivolta al talento femminile», come precisato da Eleonora TinnyAndreatta, vicepresidente delle serie originali Netflix. L’iniziativa è sviluppata grazie al Fondo Netflix per la creatività inclusiva, il fondo globale istituito da Netflix che prevede, da quest’anno e per i prossimi cinque, un investimento annuale di 20 milioni di dollari, volto a creare opportunità più inclusive per le donne. Nel 2021 saranno investiti i primi 5 milioni di dollari in programmi destinati a far emergere le donne di talento in tutto il mondo, garantendo loro un adeguato training e aiutandole nel trovare lavoro. Il progetto italiano ha incontrato subito l’adesione e la collaborazione dell’Accademia dei David di Donatello, presieduta da Piera Detassis.

Come si articola “Becoming Maestre”

Il percorso di tutoraggio è rivolto a venti under 35, che aspirino a diventare registe, direttrici della fotografia, montatrici, montatrici del suono e/o foniche di mix. Durerà sei mesi e prevederà sessioni di tutoraggio individuale e workshop di gruppo per categoria, oltre a masterclass collettive con importanti personalità del cinema e della serialità, italiane e internazionali. Non mancheranno sessioni di coaching con esperti, specializzati nella formazione, e in grado di aiutare le allieve ad affinare le proprie competenze e capacità, tra cui come presentare un progetto e come gestire al meglio il lavoro di squadra.

Aperte le candidature online

Le selezioni per partecipare a “Becoming Maestre” sono ufficialmente aperte da ieri, 23 giugno, e proseguiranno fino al 31 luglio. Sul sito dei David tutte le informazioni utili per candidarsi all’esclusivo percorso formativo. Come spiega la Detassis, le professioniste interessate a partecipare all’iniziativa possono essere «persone che hanno frequentato una scuola, ma anche autodidatte, già con esperienza». L’elenco delle venti candidate selezionate sarà reso noto durante il mese di ottobre sul sito. Il percorso di tutoraggio, con tutti i suoi appuntamenti formativi, si svolgerà indicativamente tra novembre 2021 e aprile 2022.

Una giuria d’eccezione

Una giuria d’eccezione selezionerà le venti partecipanti. Sarà composta da vincitori e/o candidati ai David, fra cui Daniela Bassani, Luca Bigazzi, Esmeralda Calabria, Francesca Comencini, Ivan Cotroneo, Daria D’Antonio, Walter Fasano e Francesco Tumminello. Nelle fasi selettive, questi giurati saranno affiancati dalla stessa Piera Detassis e dalla produttrice Francesca Cima. I componenti della giuria saranno anche mentori d’eccezione per le partecipanti e accompagneranno nel percorso le venti allieve selezionate (cinque per ciascun ambito professionale).

Francesca Comencini

Al termine del percorso un contratto di lavoro con Netflix

Trascorso il semestre di tutoraggio, saranno selezionate le quattro allieve più meritevoli (una per ogni ambito). A loro verrà offerto un contratto di lavoro in qualità di assistente per un film o una serie tv Netflix. L’impegno dell’iniziativa, come dichiarato dalla Andreatta, è volto «verso una industria più inclusiva, varia ed egualitaria. Il nostro pubblico desidera vedere la propria vita riflessa nelle storie che raccontiamo. Questa varietà e diversità di sguardi sono realizzabili solo se all’inclusione nelle storie che portiamo sullo schermo corrisponde un’inclusione in chi queste storie le realizza». Un significativo commento viene anche dalla Detassis, che definisce l’iniziativa: «Una nuova opportunità, in piena sintonia con i cambiamenti in atto nella società, con la necessaria politica di genere e con l’esigenza di dare sempre più voce e più opportunità di lavoro alle donne».

Piera Detassis

E aggiunge: «Siamo orgogliose/i che Netflix abbia scelto in Italia l’Accademia dei David come partner per questa nuova avventura. Ha intuito nel nostro piccolo progetto “Maestre la possibilità di uno sviluppo comune alla ricerca di nuove professionalità femminili da scoprire, formare e sostenere. Uno straordinario incontro che risponde alla vocazione vera dell’Accademia dei David, celebrare, ma soprattutto promuovere, formare, rilanciare nel mondo il talento italiano più innovativo».

Articoli correlati

“La Rivincita delle Bionde 3”: Reese Witherspoon è ancora la super trendy Elle Woods

Daniela Giannace

Lo Schiaccianoci del Royal Ballet, il balletto di Natale per eccellenza, arriva al cinema [TRAILER]

Redazione

“La figlia oscura”, il film tratto dal romanzo di Elena Ferrante con Olivia Colman e Dakota Johnson

Redazione

Lascia un commento