Wondernet Magazine
Cinema

Andrea Carpenzano in “Lovely Boy”, un film sul mondo della musica trap

"Lovely Boy", il nuovo film con Andrea Carpenzano
Si intitola “Lovely Boy” il nuovo film di Francesco Lettieri sull’ascesa e declino di una star della trap music. Nel cast del film Sky Original, che vede come protagonista Andrea Carpenzano, anche Ludovica Martino ed Enrico Borello.

 Sky ha annunciato le riprese di “Lovely Boy”, il nuovo film Sky Original, prodotto da Indigo Film in coproduzione con Vision Distribution e Sky, con il sostegno di Alto Adige Film Commission.

“Lovely Boy” è il secondo film di Francesco Lettieri dopo “Ultras”. Già regista di riferimento della scena indie italiana, Lettieri si è imposto nel panorama dei videoclip musicali con un’estetica riconoscibile e originale, girando per artisti come Liberato, Calcutta, Thegiornalisti. Con “Lovely Boy” torna alla musica, raccontando l’ascesa e il declino di una star della trap. Le riprese del film si terranno tra Roma e il Trentino-Alto Adige.

Lovely Boy, la sinossi del film

Nic, in arte “Lovely Boy”, è l’astro nascente della scena trap romana. Tatuaggi in faccia, talento puro, completa strafottenza per il mondo. Inizialmente proiettato verso una folgorante ascesa musicale, rischia di essere risucchiato in una spirale di autodistruzione.

Il cast 

Scritto da Peppe Fiore e Francesco Lettieri, il film ha tra i protagonisti Andrea Carpenzano (La terra dell’abbastanza, Il Campione), Ludovica Martino (Il Campione, Skam Italia, Sotto il sole di Riccione, Carosello Carosone) ed Enrico Borello (Il filo invisibile, Settembre), e si avvale della direzione della fotografia di Gianluca Palma, della scenografia di Marcella Mosca, dei costumi di Antonella Mignogna e del montaggio di Mauro Rodella.

"Lovely Boy", il nuovo film con Andrea Carpenzano
Francesco Lettieri sul set

Francesco Lettieri, regista e sceneggiatore, ha dichiarato: “Lovely Boy è il mio secondo film. È un film che mi metterà alla prova, sia per la complessità tecnica di tante scene, sia per la difficoltà di affrontare una tematica così delicata. Il film non si sofferma su questioni di ordine morale, né tenta di dare un giudizio, piuttosto si concentra sulle emozioni. Voglio fare un film che faccia ridere e piangere, come tutti i film che amo. Questo mi interessa più di tutto, spero di riuscirci.

La foto di apertura è di Glauco Canalis©

Articoli correlati

Sergio Castellitto è Gabriele D’Annunzio nel film “Il Cattivo Poeta”

Redazione

La Grande Bellezza nella top 100 dei film più belli del secolo

Laura Saltari

Ewan McGregor sarà il Grillo Parlante nel “Pinocchio” di Guillermo del Toro

Giusy Dente

Lascia un commento