Wondernet Magazine
PERSONAGGI

“From the Desk of Donald J. Trump”: l’ex presidente lancia la sfida ai social e crea la sua piattaforma

Donald Trump sfida i social e lancia il suo sito
Trump sfida Facebook e Twitter e lancia la sua piattaforma. I due social network avevano infatti cancellato l’account dell’ex presidente Usa dopo l’assalto a Capitol Hill.

Dopo essere stato bandito da Twitter, Facebook e da molti altri social media, l’ex presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha lanciato una propria piattaforma web. Tramite il sito, Trump potrà comunicare direttamente con i suoi follower.  

La piattaforma si chiama “From the Desk of Donald J. Trump” e consente all’ex presidente di pubblicare commenti, immagini e video. Basta iscriversi per ricevere la notifica di nuovi messaggi da parte di Trump, che i suoi sostenitori possono poi condividere su Twitter e Facebook.

Donald Trump sfida i social e lancia il suo sito

Donald Trump lancia una piattaforma per comunicare con i suoi sotenitori

Come riporta Fox News, la tecnologia del sito di Trump è di Campaign Nucleus, “ecosistema digitale creato per gestire in modo efficiente le campagne e le organizzazioni politiche”, creato dall’ex responsabile della sua campagna elettorale, Brad Parscale.

Il sito di Trump non prevede, almeno in questa fase, una funzione che consenta agli utenti di rispondere o interagire con i post dell’ex presidente.  “Questa è solo una comunicazione unidirezionale – ha spiegato a Fox News una fonte vicina all’iniziativa -. Questo sistema consente a Trump di comunicare con i suoi seguaci”.  

Donald Trump sfida i social e lancia il suo sito

La nuova piattaforma di Trump è online da ieri. L’ex presidente aveva già manifestato la sua intenzione di creare una propria piattaforma di social media, dopo essere stato bandito da Facebook, Twitter, Instagram, YouTube e Snapchat in seguito alla rivolta di Capitol Hill del gennaio scorso.  

È attesa proprio per oggi, 5 maggio, la decisione dell’azienda di Zuckerberg sulla sospensione dell’account Facebook di Donald Trump. Potrebbe essere revocata o diventare definitiva, come nel caso di Twitter, che ha deciso di bandire a vita l’ex presidente degli Stati Uniti per incitamento all’odio. Trump è stato bannato in via permanente dal social network, e non potrà tornare anche nel caso in cui dovesse candidarsi nuovamente.

Articoli correlati

Michela Giraud, il monologo contro gli haters e il body shaming

Gaia Corrado

La supermodella italo-congolese Cindy Bruna nuovo volto di L’Oréal Paris

Redazione

“I predatori”: Pietro Castellitto con il suo film d’esordio come regista conquista il Premio Orizzonti a Venezia

Laura Saltari

Lascia un commento