Wondernet Magazine
Casual e streetwear MODA

Save The Duck FW 20/21, una collezione ispirata alla popolazione himalayana dei Bropka

Save The Duck FW 20/21, una collezione ispirata alla popolazione himalayana dei Bropka
Il brand 100% animal free si ispira per la collezione Fall Winter 20/21 ai colori delle vette dell’Himalaya e ai costumi delle comunità locali.

Lo stile inconfondibile di Save The Duck nella collezione FW 20/21 incontra la tradizione della popolazione Bropka. Il brand italiano, 100% animal free e cruelty free, prosegue la propria evoluzione in termini di ricerca e sviluppo. La Urban e la Main Collection della Fall Winter 20/21 sono infatti ispirate allo studio degli usi e dei costumi della popolazione Brokpa. Si tratta di una comunità di pastori dell’Himalaya, insediati nella valle fertile del Kashmir da oltre 2000 anni. 

Save The Duck FW 20/21

La collezione si ispira principalmente alla ruota di colori audaci che caratterizzano la comunità Brokpa: si parte da tinte calde e avvolgenti, per arrivare alle tonalità fredde e artiche, che ricordano le cime innevate e i ghiacciai dell’Himalaya. L’utilizzo di colori suggestivi è da sempre un espediente utilizzato dalle popolazioni rurali per farsi riconoscere facilmente dai membri della propria comunità, ovunque ci si trovi: in questo modo il colore diventa una forma di identificazione e di forte riconoscibilità. Allo stesso modo, Save The Duck ha deciso di creare una linea caratterizzante, che possa permettere a chiunque indossi i capi della collezione di essere riconoscibile nella giungla urbana in cui viviamo oggi e, allo stesso modo, di richiamare lo spirito della natura in città.

I Bropka, la popolazione dell’Himalaya a cui si ispira la collezione Save The Duck FW 20/21

La comunità Brokpa si trova principalmente in quattro villaggi, tutti collocati a nord dell’imponente Monte dell’Himalaya: il villaggio Hanu, Dah, Garkon e Darchiks. Qui, tra i pascoli verdi della valle Ladakhi, è ancora possibile ammirare le peculiarità di questa affascinante comunità e dell’ambiente naturale che la circonda. Nonostante le rigide temperature della valle, la popolazione è riuscita per anni a sopravvivere seguendo un’alimentazione priva di prodotti di origine animale. Una filosofia decisamente singolare per l’epoca.

Save The Duck FW 20/21, una collezione ispirata alla popolazione himalayana dei Bropka

Tuttavia, il cambiamento climatico ha costretto il popolo Brokpa a riadattare le proprie millenarie abitudini alimentari. Si sono così aperte le porte alla ricerca di nuove fonti energetiche e proteiche in carne, prodotti lattiero-caseari e uova. La capacità di trasformare e plasmare usi e costumi millenari è forse l’aspetto più caratterizzante di questo popolo, che può definirsi 100% resiliente.

Save The Duck, un brand da sempre attento alla moda etica

Un aspetto, quest’ultimo, che è stato di grande ispirazione per la Urban e la Main Collection di Save The Duck, che sin dalla propria nascita crea prodotti etici, nel rispetto degli ecosistemi che caratterizzano il nostro pianeta. Lo shock sociale ed economico subito dal popolo Brokpa ha spinto Save The Duck a raccontare questa trasformazione, simbolo di un mondo in perenne cambiamento, attraverso la collezione FW 20/21. La volontà del brand è quella di offrire al pubblico capi in continua evoluzione, altamente tecnologici e moderni, pensati per chi non vuole rinunciare ad uno stile metropolitano dai forti richiami outdoor.

Articoli correlati

«Cogli l’attimo»: il mood della collezione di Lisa Tigano EllemenTi SS21

Redazione Moda

#iorestoacasa, ma non in pantofole: le slippers gioiello Le Gabrielle

Redazione

Miranda Makaroff x Desigual: nasce “Eva Nuda”, la capsule collection ispirata agli anni ’70

Valentina Turci

Lascia un commento