Wondernet Magazine
Viaggi

Tutto il fascino dell’Aurora boreale: cos’è, perché si verifica e dove vederla

L’Aurora boreale o australe è uno spettacolo naturale da non perdere assolutamente. Ideale per chi è alla ricerca di emozioni sempre forti e uniche, da vedere almeno una volta nella vita.

L’Aurora boreale è uno straordinario fenomeno atmosferico che prende origine dal Sole. Il cielo si colora di fasci luminosi, caratterizzati da gradienti di colori che vanno dal verde, al blu, al viola e al rosa.

Come pennellate danzano nella volta celeste, questi incredibili riflessi, che lasciano a bocca aperta lo spettatore. Uno spettacolo della natura tra i più belli. Piangere di gioia potrebbe essere la prima reazione mentre si assiste a questo teatro di colori.

Perché ha luogo l’Aurora boreale o australe

Un vento solare, carico di protoni ed elettroni, sfiora la ionosfera terrestre. Si verifica un’interazione che a tutti gli effetti eccita gli atomi, che danno vita allo spettacolo dell’Aurora boreale o australe.

Le particelle che incontrano l’atmosfera, nei pressi del polo magnetico, danno vita a un ovale aurorale, che può estendersi fino ai 40° di latitudine. Quando si verifica una tempesta magnetica è più probabile assistere ad aurore più intense, che  possono essere ammirate anche a distanza dai Poli. Quando si parla di Aurora si fa riferimento a quella boreale, perché è più famosa tra le due. Probabilmente per via del fatto che il Polo Nord è più facilmente raggiungibile rispetto al Polo Sud.

Il colore più presente durante l’aurora boreale è il verde (che identifica il fascio luminoso più distante), ma può cambiare in base al tipo di gas atmosferico presente in quel dato momento. Il blu e il viola si distinguono con più difficoltà e il rosa si presenta nella parte bassa, all’incirca a 100 km dalla Terra. La presenza del colore rosso è molto rara e accade quando l’interazione avviene ad altezze molto elevate. Nel caso in cui l’interazione è distante, quindi lieve, il fascio di luce appare bianco.

Ciò che affascina dell’Aurora boreale non sono solo i colori, ma anche le forme che i fasci di luce assumono. Generalmente le forme classiche sono ad arco, a spirale, a forma di “S”. Molto rara è la forma circolare, la cosiddetta Corona Boreale, che ha luogo in prossimità dello Zenith.

È possibile ammirare l’Aurora boreale nelle zone a Nord. Se è abbastanza intensa la si può vedere già dall’Islanda e dalla Lapponia. Quando è più intensa la si può ammirare anche più a sud, come nel caso di Scozia e Germania del nord nel 2016. Inutile dire che, dal punto di vista meteorologico, per poter osservare l’Aurora boreale è importante che il cielo sia limpido. Meglio se completamente buio e senza inquinamento luminoso: in questo modo, infatti, i colori saranno ben visibili a brillanti.

Articoli correlati

Turismo sostenibile: quattro luoghi abbandonati oggi tornati a nuovo splendore

Redazione

Viaggio di nozze 2020: 10 idee per esperienze indimenticabili, da Dubai a Bali

Redazione

Carnevale di Comacchio: il 16 e il 23 febbraio barche allegoriche e maschere sfilano tra ponti e canali

Redazione

Lascia un commento