Wondernet Magazine
Benessere

Prevenzione al femminile: Patrizia Mirigliani in passerella con le donne operate al seno

Moda, sport e salute all’evento “Il Rosa in passerella” per il progetto “Rose Angel” dedicato alla prevenzione precoce del carcinoma mammario. Patrizia Mirigliani, testimonial delle donne operate al seno, in passerella con gli abiti firmati Stella Customized

 Il Circolo Roma Polo Club diretto da Stefano Giansanti ha ospitato sabato scorso Il Rosa in passerella. Un grande charity event che ha unito moda, sport e salute organizzato per sostenere il progetto itinerante “Rose Angel”, promosso dal Policlinico Umberto I di Roma.

Presenti Massimo Vergine, direttore della UOC di Senologia del Policlinico Umberto I e presidente dell’Associazione no profit Filo Teso, e Antonella Minieri, che presiede la no profit Mida Academy. Evento nell’evento, l’elegante defilè delle donne in Rosa, presentato dalla madrina Milena Miconi e Simone Ripa. La sfilata ha avuto come testimonial d’eccezione la Patron di Miss Italia, Patrizia Mirigliani, che ha anche raccontato la sua esperienza con il tumore.

Il rosa in passerella, Patrizia Mirigliani testimonial delle donne operate al seno
Patrizia Mirigliani tra Milena Miconi e Stefano Giansanti

“Il Rosa in passerella”: a Roma la sfilata delle donne operate al seno

Le modelle d’eccezione hanno sfilato indossando i coloratissimi abiti disegnati e realizzati dalla stilista internazionale Charity Karimi, fondatrice del marchio di fashion design Stella Customized. In passerella anche gli abiti da sposa degli stilisti Alessandra Gallo e Andrea Sbarrini. Nel parterre, tra gli altri, il regista Antonio Centomani, Marisela Bodan, l’anchorwoman del Tg2 Elisabetta Migliorelli e Alessandro Circiello.

Il rosa in passerella, Patrizia Mirigliani testimonial delle donne operate al seno
Antonella Minieri, presidentessa della no profit Mida Academy, e la designer Charity Karimi di Stella Customized

Nel ricco programma della giornata la presentazione del nuovo ecografo con sonda specifica per la senologia che verrà utilizzato nelle prime tappe in vari comuni laziali. Alla presentazione del progetto hanno partecipato, tra gli altri, Fabrizio d’Alba e Alberto Deales, Direttore Generale e Direttore Sanitario Policlinico Umberto I, Marco Di Paola, Presidente FISE – Federazione Italiana Sport Equestri, Stefano Giansanti, Presidente del Circolo Roma Polo Club e Andrea Botticelli, Coordinatore della Breast Unit Policlinico Umberto I. Si è svolta anche una partita di polo, che ha visto il taglio del nastro d’inizio affidato a Maria Consiglio Visco Marigliano.

Il rosa in passerella, Patrizia Mirigliani testimonial delle donne operate al seno
Maria Consiglio Visco Marigliano con i giocatori di polo

“Rose Angel” e l’importanza della prevenzione

Negli ultimi anni si è compreso come l’emergenza sanitaria Covid-19 abbia dimenticato realtà importanti come gli screening per la prevenzione del tumore al seno. Ciò ha determinato purtroppo blocchi e ritardi con conseguenti diagnosi mancate (3300 in meno nel 2020 rispetto al 2019).

In occasione del mese della prevenzione del tumore al seno “Rose Angel” vuole offrire non solo uno sportello senologico itinerante con assistenza gratuita anche a chi non può permettersi di accedere ad esami diagnostici specifici, ma anche una voce amica e un sostegno professionale per il reintegro psico-sociale di tutte le donne con una diagnosi di tumore al seno.

La testimonianza di Patrizia Mirigliani

Durante l’evento “Il rosa in passerella” la patron di Miss Italia ha raccontato la sua esperienza. “Di tumore al seno, se preso in tempo, si può guarire. Ecco perché è importantissima la prevenzione fatta con macchinari di ultima generazione che possano intercettare anche la più minuscola formazione tumorale.  Sono lieta di aver sensibilizzato oggi le donne su questo tema poiché io stessa, per ben 2 volte, ho dovuto combattere questo tumore che tocca una percentuale molto alta di donne. È un’esperienza che tocca la parte materna e seduttiva del nostro corpo, e servirebbe quindi anche un supporto concreto per elaborare questo ‘lutto della nostra femminilità’ che, se arrivasse anche dal nostro compagno, sarebbe più veloce e meno distruttivo.

Il rosa in passerella, Patrizia Mirigliani testimonial delle donne operate al seno
Patrizia Mirigliani e Charity Karimi

Ci sono uomini che sono scappati davanti alla trasformazione del corpo della propria donna, perché la parola morte fa troppo paura e la parola tumore terrorizza. Patrizia Mirigliani ha concluso con un consiglio per le donne: Non guardate se il vostro seno è piccolo o grande…concentratevi su un altro tema… l’importante è che sia sano!”.

 

Articoli correlati

Un anno di pandemia: gli effetti sulla salute degli italiani, ingrassati e più fragili psicologicamente

Redazione

Inquinamento domestico: come combatterlo con le piante che purificano l’aria

Redazione

Melagrana: tutte le proprietà e i benefici del frutto simbolo delle Feste

Redazione

Lascia un commento