Wondernet Magazine
Luxury

Gucci Hortus Deliciarum, Jessica Chastain testimonial della terza collezione di gioielleria della maison

Gucci ha presentato a Roma la terza collezione di alta gioielleria Hortus Deliciarum, disegnata dal direttore creativo della maison Alessandro Michele. Testimonial della collezione, l’attrice premio Oscar Jessica Chastain con la sua bellezza senza tempo

È Jessica Chastain, con i suoi lineamenti eleganti e senza tempo, la testimonial scelta da Gucci per i nuovi pezzi di Hortus Deliciarum.

La maison ha presentato a Villa Albani a Roma la terza collezione di alta gioielleria disegnata da Alessandro Michele. L’attrice premio Oscar è il volto della campagna scattata dal duo di fotografi Mert e Marcus

Gucci Hortus Deliciarum, la collezione 2022 è un viaggio ispirato al Grand Tour

Omaggio alle sfumature magnetiche del cielo, la collezione di Alta Gioielleria Hortus Deliciarum, “Giardino delle Delizie”, rinnova il visionario eclettismo di Alessandro Michele nei simboli e nell’iconografia che compongono l’universo estetico della Maison. Il film e le immagini della campagna, con la direzione artistica di Ezra Petronio e la fotografia di Mert & Marcus, affiancano passato, presente e futuro.

Gucci, Jessica Chastain testimonial della collezione di alta gioielleria Hortus Deliciarum

La collezione è composta da pezzi unici suddivisi in cinque temi. Un inno creativo a specifiche epoche storiche e architettoniche sospese nel tempo e nello spazio. Il viaggio, ispirato al Grand Tour, svela gioielli animati dall’ethos romantico e massimalista che richiama la narrativa della Maison. Come un appassionato collezionista, Alessandro Michele scrive un’allegoria che racchiude sogni, esperienze, storie e segreti. Tutto ciò compone i cinque capitoli di un diario di viaggio, raccontati tramite “souvenir a forma di gioiello”.

Gucci, Jessica Chastain testimonial della collezione di alta gioielleria Hortus Deliciarum

La collezione di Alta Gioielleria unisce il savoir-faire italiano alla narrativa romantica e poetica di Gucci. Ogni gemma è stata meticolosamente scelta per la sua qualità e unicità, a testimonianza dell’attenzione per i dettagli per cui le creazioni di Gucci sono riconosciute.

Un’ode all’immaginazione e alla creatività, a epoche storiche e architettoniche specifiche, sospese nel tempo e nello spazio.

 

 

Articoli correlati

British Fashion Awards 2019: premiato “Re” Giorgio Armani. Bottega Veneta fa l’en plein di riconoscimenti

Redazione

Gucci: la collezione di gioielli Hortus Deliciarum incanta a Villa Pallavicino

Paola Pulvirenti

Vuitton, la campagna per la nuova collezione di gioielli LV Volt con Alicia Vikander e Jin Chen

Redazione Moda

Lascia un commento