Wondernet Magazine
BEAUTY

Un make-up a lunga tenuta e perfetto per ore: i beauty tips della hostess

Isabela Manescu, i segreti make-up delle hostess
Sono sempre fresche, perfettamente truccate, impeccabili, nonostante le ore di lavoro e a volte il jet lag. Ma quali sono i loro segreti di bellezza per avere un make-up sempre perfetto? Lo abbiamo chiesto a Isabela Manescu, hostess della compagnia aerea Wizz Air.

Vi siete mai chieste quale sia il segreto di bellezza delle hostess? Sempre in giro per il mondo, con orari che non sono i classici orari di ufficio, sottoposte a sbalzi di quota e all’aria secca della cabina, eppure sempre perfette come modelle? Per scoprirlo, abbiamo rivolto qualche domanda ad Isabela Manescu, 22 anni, di nazionalità rumena, hostess Wizz Air.

Ed oltre a consigli come riposo, idratazione e corretta beauty routine, sempre indispensabili per la bellezza della pelle, Isabela ci ha dato anche tanti preziosi suggerimenti pratici per il make-up, utili a ogni donna, a prescindere dal lavoro che svolge.

Isabela Manescu: i segreti per un make-up long lasting

Come hostess, avete delle indicazioni specifiche o delle linee guida da seguire per il make-up?

Isabela Manescu: Sì. Gli standard per la cura personale sono molto alti in Wizz Air, e lo staff di cabina deve sempre assicurarsi che la propria pettinatura sia perfetta, così come il make-up delle hostess. Abbiamo un manuale con delle linee guida molto precise che includono ogni singolo dettaglio del nostro aspetto: dallo stile dei capelli, al colore delle unghie, fino alla lunghezza esatta delle nostre gonne. A seguito dell’assunzione, la Compagnia organizza per le nuove hostess una giornata di formazione in cui vengono illustrate le indicazioni per ottenere un make-up perfetto, quali colori usare e i consigli sui prodotti che durano più a lungo. 

Isabela Manescu, i segreti make-up delle hostess

Sono abbinati ai colori della vostra divisa? 

Isabela Manescu: Sì. Possiamo scegliere solo una specifica gamma di colore sia per i rossetti, che per gli smalti, in abbinamento ai colori istituzionali Wizz delle divise. 

Cambiate le tonalità sulla base delle stagioni?

Isabela Manescu: La stagionalità non influisce sulle tonalità del nostro trucco, ma in genere cambio a seconda dell’orario volo: se si tratta di un volo mattutino opto per un trucco più classico, mentre nel caso di un volo serale applico più trucco intorno agli occhi. Tuttavia, come dicevo prima, tutti i dettagli, i colori e gli stili sono strettamente regolati nel nostro manuale delle linee guida. 

Isabela Manescu, i segreti make-up delle hostess

Ci sono dei “trucchi” particolari dietro al vostro make-up sempre perfetto sul lavoro che potresti suggerire?

Isabela Manescu: Per me il trucco migliore è sempre il riposo. Se dormi sufficienti ore per notte, la pelle e il viso avranno un aspetto sicuramente migliore. E poi dedicarci la stessa attenzione di quando ci si veste e si sceglie di indossare un vestito perfetto per noi: è un momento da non trascurare per il nostro aspetto complessivo e per ottenere il miglior make-up seguendo pochi ma fondamentali passaggi. Infine, avere sempre con se la propria trousse per qualche piccolo ritocco ogni tanto. 

L’alta quota e l’aria condizionata influiscono sulla pelle e sul trucco? Se sì, che cosa si deve fare per ovviare?

Isabela Manescu: L’aria in cabina è estremamente pulita, poiché il sistema di ventilazione cambia l’aria ogni 2-3 minuti ed è filtrata attraverso filtri HEPA; inoltre, l’aria è più secca nell’aereo che a terra. Quindi abbiamo bisogno di idratare la pelle spesso quando voliamo più a lungo. L’altitudine e l’aria più asciutta non influiscono invece direttamente sul trucco ma, dovendo tenere la pelle particolarmente idratata, lo rinfreschiamo se necessario per assicurarci di apparire sempre impeccabili. 

Isabela Manescu, i segreti make-up delle hostess

Quanto tempo dedicate al trucco quotidianamente? E quando tempo prima è consigliabile truccarsi, prima del volo? Prova a racconta alle lettrici i diversi passaggi per dare loro dei consigli utili

Isabela Manescu: Occorre dedicare il tempo necessario e attenzione al trucco come un momento fondamentale per noi stesse e il nostro lavoro. Ora impiego molto meno tempo per creare il trucco perfetto avendo diversi anni di esperienza, quindi di solito mi ci vogliono pochi minuti per raccogliere i capelli in una crocchia e truccarmi. Di solito mi trucco appena prima di partire per l’aeroporto prima di ogni volo. Inizio sempre dalla pulizia e l’idratazione quotidiana della pelle, poi una buona base per uniformare l’incarnato, con un primer; per applicarlo ne metto una piccola quantità direttamente sulle guance, sulla fronte e sul mento, quindi lo spalmo con le dita o un pennello da fondotinta.

Poi metto sopra il fondotinta: per ottenere una coprenza leggera, lo stendo con le dita verso i lati del viso; altrimenti per una coprenza maggiore, è meglio stenderlo usando una spugnetta lievemente inumidita. In caso di piccole imperfezioni, utilizzo un po’ di correttore dove serve e lo sfumo lateralmente e con un pennello largo aggiungo un po’ di cipria trasparente, che aiuta a fissare meglio la base e ha un effetto opacizzante. Poi metto in risalto i tratti del viso: definisco le sopracciglia, applico il blush sulle guance e lo sfumo verso le tempie, passo l’ombretto in modo naturale ed esalto lo sguardo con una matita o l’eyeliner e il mascara. E infine, un rossetto o un lucidalabbra luminoso.

Fate periodicamente dei ritocchi durante il volo o la giornata? Di che tipo in particolare?

Isabela Manescu: Ogni volta che volo mi assicuro che trucco e capelli siano perfettamente in ordine e quando arrivo in ufficio mi piace risistemarmi un po’. In Wizz Air abbiamo a disposizione una stanza in ufficio dedicata alla cura della bellezza, dove abbiamo trucchi, prodotti per capelli, ecc.. È decisamente utile e pratico per noi avere uno spazio riservato dove poterci preparare e sistemare.

Isabela Manescu, i segreti make-up delle hostess

Se dovessi suggerire delle tonalità in base alle diverse carnagioni, cosa consiglieresti? 

Isabela Manescu: La scelta corretta delle tonalità del make-up dipende dalla carnagione della pelle, dal colore dei capelli e degli occhi, nonché dall’occasione per cui ci si trucca. Non essendoci quindi un colore universale che si adatti a tutti, è consigliabile provare diverse nuance per trovare quella che meglio ci dona e valorizza, a partire dal fondotinta, che dovrebbe essere omogeneo alla carnagione del collo. In generale, ad esempio, per chi ha gli occhi azzurri, suggerirei dei toni del rosa e del corallo che stanno molto bene.

Le tonalità del rosso che tendono al marrone o all’albicocca esaltano invece gli occhi verdi; mentre se hai gli occhi castani puoi accostare qualunque colore, ma a mio avviso si ottiene un bellissimo risultato con le diverse sfumature del viola. Anche in questo caso, comunque, è importante scegliere delle tonalità adatte al colore della propria pelle: i toni freddi sono ideali per chi ha la pelle chiara, mentre quelli caldi di solito si abbinano meglio alle pelli medie o mediterranee. 

Tre suggerimenti pratici per i problemi di trucco più frequenti tra le donne: come evitare che il trucco coli sotto gli occhi? Che il rossetto si secchi velocemente? E che il fondotinta si screpoli?

Isabela Manescu: Beh, prima di tutto è importante usare dei prodotti di alta qualità, che non sbavino e abbiano una lunga tenuta nell’arco della giornata. Per gli occhi poi si può optare per un tratto leggero della matita o l’eyeliner da inspessire solo all’occorrenza, così che risulti più naturale e non ci siano eccessi di prodotto sbavato. Per evitare le imperfezioni del mascara invece bisogna inclinare leggermente la testa all’indietro e rivolgere lo sguardo in avanti per allontanare le ciglia dalle palpebre: si posiziona lo scovolino alla base delle ciglia e si inizia a muoverlo da un lato all’altro strofinando le setole contro i peli e poi verso l’alto, premendolo sempre delicatamente contro le ciglia. E una volta finito, è consigliabile attendere nella stessa posizione che il mascara sia asciutto. 

Per evitare che il rossetto si secchi è consigliabile usare prima una matita per riempire le labbra e delinearne il contorno, così il colore durerà più a lungo e il contorno labbra avrà un aspetto più definito. In merito al fondotinta, invece, con una buona idratazione della pelle prima dell’applicazione si dovrebbe risolvere quel fastidioso effetto screpolatura. Senza dimenticare che una corretta idratazione inizia dal bere quotidianamente molta acqua. 

La cura della pelle è alla base di un bel trucco, come la trattate? E come ve ne prendete cura quotidianamente? Anche il sonno influisce, vi date delle regole anche sulle ore di riposo?

Isabela Manescu: Le buone abitudini sono sempre i consigli migliori per la cura della pelle: l’idratazione – sia con delle buone creme che bevendo molta acqua – e una regolare pulizia della pelle, anche struccandosi, sono importanti per mantenere la pelle sana e bella. Poi, usare sempre prodotti di alta qualità, adatti al proprio tipo di pelle, ma soprattutto non aggressivi. E infine, un buon sonno: personalmente cerco sempre di dormire la giusta quantità di ore per notte, sia per un corretto riposo, sia perché dormire aiuta davvero a mantenere la pelle distesa. 

Isabela Manescu, i segreti make-up delle hostess

E per struccarsi? Qual è il modo migliore per farlo delicatamente?

Isabela Manescu: Per rimuovere il trucco di solito prediligo dell’acqua micellare e una lozione detergente termale. Sono due prodotti che uso quotidianamente per struccarmi. Il modo migliore per struccare gli occhi è inumidire un dischetto di cotone con il prodotto struccante, appoggiarlo sulle ciglia per circa 10 secondi e poi procedere verso il basso, in modo da rimuovere delicatamente il mascara. Dopodiché si passa alle palpebre e al resto del viso. Gli occhi sono una parte particolarmente sensibile quindi occorre utilizzare prodotti e gesti delicati per non irritarli. Dopo applico una maschera idratante e, tre volte a settimana, uso anche uno scrub per il viso. La cosa più importante resta sempre, comunque, non andare mai a dormire senza essersi tolta il trucco: struccarsi permette alla pelle di respirare e posticipa il sopraggiungere delle indesiderate rughe.

Articoli correlati

Chanel, la collezione make-up Autunno Inverno 2020 “Candeur et Expérience: Atto II”

Redazione Beauty

Harry Styles sta per lanciare la sua prima linea di cosmetici e profumi

Gaia Corrado

Rihanna lancia la nuova crema da notte della linea “Fenty Skin”

Manuela Cristiano

Lascia un commento