Wondernet Magazine
MODA

Alexander McQueen e Vestiaire Collective, la collaborazione per un lusso accessibile e circolare

Alexander McQueen e Vestiaire Collective, il progetto "Brand Approved"
Alexander McQueen e l’azienda Vestiaire Collective annunciano un nuovo programma di circolarità intitolato “Brand Approved”. Un’iniziativa che mira ad incentivare la durabilità della moda di lusso, rendendola più accessibile.

Nel mondo del fashion avanzano valori come sostenibilità e circolarità, come conferma la nuova collaborazione tra Alexander McQueen e Vestiaire Collective. Il noto marchio di lusso e l’azienda che sostiene la moda second-hand si fanno pionieri di un’era all’insegna della circolarità. L’avvento di una realità in cui il luxury fashion potrà essere più accessibile ha origine dall’iniziativa “Brand Approved”, che ha come protagoniste queste due labels.

Alexander McQueen e Vestiaire Collective sostenitori della moda second-hand

Continua l’impegno del marchio Alexander McQueen, che ha firmato una recente capsule per San Valentino, in favore della durabilità della moda di lusso. In un’epoca in cui la moda circola, ma allo stesso tempo non è circolare, la label inventa nuovi metodi per permettere ai prodotti di lusso di durare nel tempo. Con questo proposito, la fashion house collabora con Vestiaire Collective all’iniziativa “Brand Approved”.

Questo programma circolare ha inizio dal lavoro di un rappresentate del brand di lusso, che provvederà a contattare un gruppo selezionato di clienti. Questi ultimi potranno indicare alcuni prodotti che hanno intenzione di vendere e un team procederà a valutare tutti i capi. A quelli ritenuti idonei, sarà assegnato un prezzo di riacquisto e saranno autenticati da Alexander McQueen.

Alexander McQueen e Vestiaire Collective, il progetto "Brand Approved"
Alexander McQueen Men SS21 (@McQueen Twitter)

Vestiaire Collective, dopo aver elaborato questi pezzi, assegnerà ad ognuno di loro un cartellino NFC, che fornirà ai potenziali nuovi acquirenti le informazioni che confermano l’autenticità dell’articolo. I prodotti saranno disponibili all’acquisto sulla pagina dedicata all’iniziativa “Brand Approved”, sull’app e sul sito del marketplace di moda vintage.

La “Brand Approved” per rendere più «circolare» la moda

Il CEO di Alexander McQueen, Emmanuel Gintzburger, ha dichiarato: «Il brand s’impegna a passare a pratiche circolari, sia nella fase di creazione del design, sia nello sviluppo di nuovi modelli di business. Siamo felici di essere la prima maison al mondo a collaborare con Vestiaire  Collective sul programma “Brand Approved”. E di dare nuova vita a pezzi magistralmente realizzati. Siamo certi che i nostri clienti saranno altrettanto entusiasti di partecipare a questa iniziativa, che sfida l’economia lineare definendo nuovi standard più sostenibili per il futuro. Speriamo che molte altre maison seguiranno il nostro esempio, perché per avere un impatto su larga scala dobbiamo agire collettivamente».

Un programma, quindi, che mira a rendere più sostenibile la moda. In linea con le varie iniziative per la sostenibilità dell’ambiente, il brand di lusso lancia un messaggio a sostegno dell’ecosistema del fashion. In questo modo, i prodotti luxury circolano maggiormente e hanno più possibilità di durare nel tempo.

Fanny Moizant, Co-fondatrice e Presidente di Vestiaire Collective, commenta: «C’è un bisogno urgente di affrontare il modo in cui attualmente produciamo e consumiamo la moda. Il programma “Brand Approved” offre una soluzione sostenibile sottolineando l’importanza della durabilità e dando la possibilità agli attori della moda, in prima persona, di interrompere i loro modelli di business lineari, per abbracciare la circolarità. Siamo entusiasti di lanciare questo nuovo servizio in collaborazione con la prestigiosa maison Alexander McQueen, per perseguire insieme la nostra missione: mettere la circolarità al centro dell’ecosistema della moda».

Articoli correlati

Nike by Levi’s: una capsule unisce gli elementi più iconici dei due brand

Redazione

TOGA Archives x H&M, la capsule in arrivo a settembre

Camilla Di Spirito

Upcycled, la capsule collection SS21 di DROMe: pezzi unici realizzati con materiali di recupero

Redazione

Lascia un commento