Wondernet Magazine
MODA

Fendi: anticipato a gennaio, con l’Alta Moda SS21, il debutto di Kim Jones

Fendi, il debutto di Kim Jones a gennaio 2021
Un annuncio a sorpresa proveniente dalla Maison Fendi: Kim Jones, nuovo direttore artistico della linea Donna, presenterà l’Alta Moda Primavera/Estate 2021 al Palais Brongniart di Parigi, il 27 gennaio 2021. Viene anticipata così la prima collezione, prevista per febbraio con il prêt-àporter.

Si riduce l’attesa per il debutto di Kim Jones da Fendi. Dopo aver saltato l’edizione 2020 Fendi torna a sfilare nell’Alta Moda con due novità. Infatti la collezione sarà la prima firmata da Jones per la Maison di Lvmh, e sarà anche la prima volta che Fendi presenterà una collezione Primavera/Estate Couture.

Kim Jones per Fendi, la prima collezione anticipata a gennaio 2021

Come annunciato a sorpresa dalla Maison, Kim Jones presenterà la Couture a gennaio con uno show in programma per mercoledì 27 al Palais Brongniart, durante la settimana dell’Alta Moda di Parigi Primavera/Estate 2021. A settembre, quando lo stilista britannico era stato nominato direttore artistico delle Collezioni Fendi Couture e Prêt-à-porter Donna, la casa di moda aveva anticipato che la prima collezione di Kim Jones sarebbe stata presentata a febbraio con il ready to wear. Sarà invece a gennaio il suo debutto ufficiale.

Fendi, il debutto di Kim Jones a gennaio 2021

Ancora top secret i dettagli dello show

I dettagli dello show rimangono ancora top secret, compreso il tipo di formato. Se la sfilata resterà a porte chiuse è ancora da definire, date le incertezze legate all’emergenza sanitaria Covid-19 e le possibili restrizioni che il governo francese potrebbe imporre. I particolari verranno dunque decisi più avanti.

Fendi, il debutto di Kim Jones a gennaio 2021

 

Fendi, la direzione creativa delle collezioni Uomo resta in mano a Silvia Venturini Fendi

L’8 dicembre Jones ha presentato in formato digital e sulla piattaforma di gaming Twitch la sua Fall Collection per Uomo Dior. Una cosmogonia tra tecnologia, fisico e digitale, dove lo stilista ha rivisitato le regole del tailoring. Nello show i modelli avanzavano su uno sfondo intergalattico ideato da Thomas Vanz, sui ritmi di una colonna sonora in loop di Deee-lite. Il designer ha anche sfruttato il lavoro pop dell’artista Kenny Scharf, famoso per le sue opere cartoon. Per la Maison romana, però, non sarà Scharf ad occuparsi delle collezioni Uomo, ancora in mano a Silvia Venturini Fendi, che è anche direttore artistico delle collezioni Accessori. La Gioielleria, invece, è capitanata da Delfina Delettrez Fendi.

 

Articoli correlati

Giorgio Armani: l’eleganza dell’equilibrio nella moda post pandemia

Gio Caprara

Doraemon X Gucci, la capsule collection dedicata al gatto spaziale

Valeria Torchio

Winter Whites: il Natale di Ermanno Scervino è candido come la neve

Redazione Moda

Lascia un commento