Wondernet Magazine
Serie TV

“We are who we are” del candidato all’Oscar Luca Guadagnino conquista la stampa e i social in America

we are who we are
Presentata ieri in Anteprima Mondiale al Festival di San Sebastián la serie Sky-HBO del candidato all’Oscar Luca Guadagnino.

Prodotta da Lorenzo Mieli per The Apartment e da Mario Gianani per Wildside, entrambe parte del gruppo Fremantle, con Small Forward, We are who we are ha debuttato con il primo episodio il 14 settembre negli Stati Uniti su HBO, risultando da subito la serie TV alla prima stagione in assoluto “più social” dell’anno, con più di 255k interazioni totali su Facebook, Instagram e Twitter registrate durante la messa in onda della prima puntata, nonché la première più chiacchierata dell’anno sui social network di tutte le TV via cavo. E conquistando la critica statunitense.

We are who we are, i commenti entusiasti della stampa statunitense

Per il New York Times “è un affresco vivente e finemente dettagliato di libido e intossicazione, con protagonisti degli adolescenti che abitano i loro corpi come se fossero regali di compleanno appena scartati“. “Sbalorditiva, a dir poco bellissima” scrive invece Rolling Stone. Il Los Angeles Times non ha dubbi: “È la serie tv perfetta per celebrare la fine di un’estate perduta“. Gli fa eco Indiewire, che definisce la serie “l’ossessione di fine estate“.

Il New York Magazine scrive: “Non è una serie tv tradizionale. È poesia. È una fotografia di un momento nel tempo. Ogni episodio è un invito a sedersi all’interno di quei versi e immagini e ad apprezzarli, senza giudizio“. Per The Ringer, “non abbiamo mai visto una serie per adolescenti come We Are Who We Are” che, secondo Variety, “cattura la spontaneità ribelle degli adolescenti“. Per Entertainment WeeklyWe Are Who We Are è per lo più vibrazioni, ma che vibrazioni!”.

Clicca qui per il trailer, la trama ed il cast di We are who we are

La serie di Luca Guadagnino dal 9 ottobre in esclusiva su Sky e Now TV

La serie Sky Original coprodotta da Sky e HBO debutterà in Italia dal 9 ottobre. Luca Guadagnino è lo showrunner, produttore esecutivo, sceneggiatore e regista; la serie è prodotta da Lorenzo Mieli per The Apartment e Mario Gianani per Wildside, entrambe del gruppo Fremantle, con Small Forward, insieme a Guadagnino, Elena Recchia, Nick Hall, Sean Conway e Francesco Melzi d’Eril; è scritta da Paolo Giordano e Francesca Manieri insieme a Guadagnino. Distributore internazionale: Fremantle. Nel cast Chloë Sevigny, Jack Dylan Grazer, Alice Braga, Jordan Kristine Seamón, Spence Moore II, Scott Mescudi, Faith Alabi, Francesca Scorsese, Ben Taylor, Corey Knight, Tom Mercier e Sebastiano Pigazzi.

Articoli correlati

“L’amica geniale” si sposta a Torino e Milano, le riprese al via a fine febbraio

Redazione

Suburra 3: l’ultima stagione della serie dal 30 Ottobre su Netflix

Gillian Anderson sarà Margaret Tatcher nella quarta stagione di The Crown, disponibile dal 15 novembre

Redazione

Lascia un commento