Wondernet Magazine
PERSONAGGI

Chanel Totti e la copertina di Gente, l’ira di papà Francesco:  «Mercificazione del corpo delle adolescenti»

chanel totti
Nei giorni scorsi ha suscitato molto clamore il caso della copertina del settimanale Gente, diretto da Monica Mosca. In primo piano, una foto di Chanel Totti, 13 anni. Il viso dell’adolescente è pixelato, ma il suo lato B è mostrato in primo piano. Sul caso sono intervenuti anche numerosi giornalisti e l’associazione Telefono Azzurro, richiamando il direttore di Gente al rispetto dei principi stabiliti dalla Carta di Treviso.

Ha suscitato clamore e indignazione la foto di Chanel Totti pubblicata in copertina sull’ultimo numero di Gente. Adesso Francesco Totti ha replicato via social al direttore del settimanale.

Una copertina sbagliatissima e passibile di sanzioni

Da padre, l’ex calciatore ha manifestato tutto il suo disappunto per la foto della sua secondogenita, la 13enne Chanel Totti, ritratta al mare accanto a lui. Chanel è di spalle con il volto oscurato, ma le forme in primo piano. “A 13 anni Chanel Totti è la gemella di mamma Ilary” è il titolo ad effetto della rivista, che richiama l’attenzione proprio sull’aspetto fisico della ragazzina.

chanel totti

«Ringrazio il direttore Monica Mosca per la sensibilità dimostrata mettendo in copertina il lato B di mia figlia minorenne senza curarsi del problema sempre più evidente della sessualizzazione e mercificazione del corpo delle adolescenti», ha scritto  l’ex capitano della Roma nelle sue stories su Instagram.

chanel totti

Il dibattito sui social

La foto aveva scatenato nei giorni scorsi un acceso dibattito sui social. La maggior parte delle persone, tre le quali molti giornalisti, hanno puntato il dito contro la mancata tutela dell’immagine della ragazza. Chanel è in piena adolescenza, una delle più delicate fasi di crescita. Molti altri hanno contestato l’ipocrisia di pixelare il volto (atto necessario in caso di foto di minori in mancanza di una liberatoria genitori) lasciando però scoperto il resto del corpo della bambina. Tanti utenti dei social poi hanno suggerito a Totti di denunciare il giornale. Non si sa ancora se l’ex Capitano e sua moglie Ilary Blasi decideranno di adire le vie legali, chiedendo un risarcimento che spetterebbe loro di diritto.

Il commento di Telefono Azzurro

Sulla vicenda è intervenuto anche il Telefono Azzurro: «Quando si parla di tutela dei minori è fondamentale che il mondo dell’informazione si schieri in prima linea: i principi della Carta di Treviso devono rappresentare un cardine in ogni scelta editoriale», ha commentato su Twitter l’associazione che da anni si batte per la tutela dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Telefono Azzurro richiama il direttore di Gente al rispetto dei principi stabiliti dal documento, siglato nel 1990, che disciplina i rapporti tra minori e stampa.

Articoli correlati

Chiara Ferragni si conferma Regina degli Influencer: la lista dei più seguiti a gennaio 2020

Valentina Turci

Roma FF, tanti attori alla cena in onore di John Turturro

Redazione

Nadia Toffa, il ricordo commovente in un video condiviso dalla mamma

Valentina Turci

Lascia un commento