Wondernet Magazine
PERSONAGGI

Alberto Sordi: dal murale a Trastevere, al francobollo alla mostra, le iniziative per il centenario

alberto sordi
Alberto Sordi è nato a Roma nel quartiere Trastevere, in Via di San Cosimato, il 15 giugno 1920. Con la sua mimica e la sua comicità si è fatto portavoce di un’intera generazione, di un intero popolo, che in lui si è riconosciuto e con lui ha riso. Ha rappresentato difetti e pregi, vizi e virtù dell’italiano: i suoi film sono patrimonio del cinema e della cultura italiana.

A cominciare da Lo sceicco bianco (di Federico Fellini, 1952) che ne ha segnato l’esordio, Alberto Sordi ha messo in piedi una carriera fatta di 152 film (al ritmo di circa 10 all’anno). Mai è venuto meno il calorosissimo affetto del suo pubblico e dei suoi tantissimi estimatori.

I vitelloni, Un americano a Roma, La grande guerra, Tutti a casa, Una vita difficile, Lo scopone scientifico, Il marchese del Grillo: impossibile menzionare tutte le sue apparizioni e tutti i personaggi interpretati, quelle maschere popolari indimenticabili che lo hanno reso un fiore all’occhiello del migliore cinema italiano.

alberto sordi

Una mostra per Alberto Sordi

Aprirà a settembre, rimandata a causa dell’emergenza sanitaria, la mostra dedicata ad Alberto Sordi allestita nella sua casa-fondazione. Oggi 15 giugno ricorre il centenario della nascita del grande attore e proprio questa data è stata scelta per la presentazione della mostra, che aprirà ufficialmente le sue porte al pubblico il 16 settembre. Già 18.000 le prenotazioni arrivate.

Ma non è la sola iniziativa messa in piedi per celebrare il grande attore. Proprio oggi Poste Italiane ha comunicato l‘emissione di un francobollo ordinario appartenente alla serie Eccellenze italiane dello spettacolo a lui dedicato. Oltre alla sua firma c’è anche la dedica che era solito scrivere a chi gli chiedeva un autografo: «Caramente». L’illustrazione che lo ritrae è a cura di Claudia Giusto.

E a celebrare l’Albertone nazionale ci ha pensato anche lo street artist Harry Greb. Gli ha dedicato un murale proprio in via San Cosimato a Trastevere, la strada che ha visto la nascita dell’attore romano, 100 anni fa. Il disegno è una reinterpretazione di un’iconica scena de Un americano a Roma. Ma stavolta Nando Mericoni, il protagonista della storia, fa da accompagnatore in moto non alla sua fidanzata Elvira…bensì alla sindaca della Capitale Virginia Raggi!

--

Articoli correlati

Michelle Williams ancora mamma: nato il primo figlio con Thomas Kaia

Valentina Turci

Nuova performance di Achille Lauro: porta la marchesa Casati sul palco dell’Ariston [PHOTO GALLERY]

Redazione

Alessandro Borghese:  «Torno con 4 ristoranti, per la ripresa del settore confido nell’arrivo dell’estate»

Redazione

Lascia un commento