Wondernet Magazine
Mamma&Bambino

The Ickabog: gratis online il nuovo libro per bambini dell’autrice di Harry Potter J.K. Rowling

the ickabog rowling
Dire J.K. Rowling significa dire Harry Potter: la scrittrice è famosa in tutto il mondo per la saga fantasy dedicata al maghetto, a tutti gli effetti idolo di grandi e piccini. I suoi libri (seguiti da altrettanti film) hanno conquistato generazioni intere: la prima pubblicazione risale al 1997, l’ultima al 2007.

La Rowling ha poi scritto altri libri ispirati a quell’universo, come Gli animali fantastici: dove trovarli e Il Quidditch attraverso i secoli. Non appartiene a questa categoria, però, The Ickabog, l’ultimo libro di J.K. Rowling pensato per i più piccoli, ma che nulla ha a che fare con Hogwarts. Lei stessa lo ha chiarito a caratteri cubitali sul suo Twitter, dando l’annuncio della pubblicazione del libro. Infatti, prevenendo le domande di tutti, ha specificato subito: «NON È UNO SPIN-OFF DI HARRY POTTER».

The Ickabog è online

J.K. Rowling da tempo aveva annunciato il proposito di cimentarsi con una “fiaba politica” rivolta a un pubblico infantile. Il progetto è stato concretizzato durante la quarantena e il libro ha visto la luce in una veste insolita. L’autrice, infatti, ha scelto di pubblicarlo capito dopo capitolo a titolo gratuito online, per poi arrivare a un’edizione fisica entro la fine dell’anno.

Si tratta di una fiaba scritta oltre 10 anni fa dal titolo The Ickabog, una storia di verità e abuso di potere, temi senza tempo: lo erano all’epoca della scrittura e lo sono oggi, al momento della pubblicazione. Come si legge sul sito ufficiale dell’autrice: «Ho sempre voluto pubblicarlo, ma dopo l’ultimo Potter ho scritto due romanzi per adulti e, dopo un po’ di tentennamenti, ho deciso di pubblicare quelli per primi. Fino a poco tempo fa, le uniche persone a conoscere la storia di The Ickabog erano i miei due figli più piccoli. Con il tempo ho cominciato a pensare a The Ickabog come a una cosa di famiglia. Il manoscritto è finito in soffitta, dove è rimasto fino a poche settimane fa».

Poi la decisione di riprenderlo in mano e diffonderlo, supportata proprio dai figli, ormai adolescenti: «Voglio che i bambini in quarantena, o anche quelli tornati a scuola in questi tempi strani e incerti, possano leggerlo o farselo leggere».

E non è tutto: la scrittrice ha pensato anche a un modo per coinvolgere i suoi giovani lettori e stimolare la loro fantasia e creatività. «Vorrei che i bambini lo illustrassero per me. Suggerirò idee prossimamente, ma nessuno dovrebbe sentirsi costretto dai miei consigli. Fate scatenare la vostra immaginazione! Le foto migliori in ognuno dei territori di pubblicazione saranno inserite nel libro che intendiamo pubblicare a novembre 2020. Visto che saranno i singoli editori a scegliere le illustrazioni più congeniali, non farò da giudice in questo concorso. Tuttavia, se i genitori o i responsabili posteranno i disegni usando l’hashtag #TheIckabog, io avrò la possibilità di commentare e retwittare».

Infine, la scrittrice ha specificato che parte dei guadagni andrà a sostenere le persone più colpite dal Covid-19.

Articoli correlati

La congiuntivite spesso è causata dall’inquinamento, anche nei bambini: i consigli dello specialista

Redazione

Tuo figlio non dorme? Può dipendere dall’alimentazione. I cibi consigliati e quelli da evitare

Redazione

Le Volière: il brand amato da tutte le influencer, debutta a Pitti Bimbo con Cecilia Rodriguez

Redazione Beauty

Lascia un commento