Wondernet Magazine
Luxury MODA

Louis Vuitton nomina il designer spagnolo Johnny Coca nuovo direttore della pelletteria femminile

Lo stilista spagnolo Johnny Coca è il nuovo direttore della linea Fashion Leather Goods Donna del marchio Louis Vuitton, a partire dal 2 giugno. Lo annuncia una nota della maison del gruppo del lusso francese.

Johnny Coca lascia la direzione creativa di Mulberry, dove era entrato nel 2015, per far ritorno nella maison di lusso Louis Vuitton. In questo ruolo Johnny Coca “porterà la sua esperienza e creatività ai prodotti di pelletteria femminile, lavorando al fianco di Nicolas Ghesquière”, si legge nel comunicato.

Il designer è nato in Spagna e si è formato presso la Beaux-Arts e la scuola d’arte applicata di Boulle a Parigi. Ha iniziato la sua carriera come designer di accessori in pelle proprio in Louis Vuitton. In seguito è  passato a Bally e poi a Céline con Phoebe Philo. Negli ultimi cinque anni ha lavorato per Mulberry.

«Per me, il viaggio ora è tornato al punto di partenza»

«Sono entusiasta – ha affermato il vice presidente esecutivo di Vuitton, Delphine Arnault – di dare il bentornato a Johnny in Louis Vuitton e nel Gruppo Lvmh.  Rafforzerà la nostra energia creativa e la nostra capacità di innovazione. Johnny è in perfetta sintonia con lo spirito di Louis Vuitton e condivide la nostra visione».

Nicolas Ghesquière, direttore creativo di Louis Vuitton, ha commentato: «Sono felice di dare il benvenuto a Johnny in Louis Vuitton e sono molto contento che si unisca a me in questo viaggio iniziato alcuni anni fa. Il team e io non vediamo l’ora di lavorare con lui nel mondo stimolante di Louis Vuitton».

Dal canto suo, Johnny Coca ha espresso il proprio entusiasmo per questo ritorno.

«Vorrei ringraziare Delphine e il Gruppo Lvmh per la loro rinnovata fiducia  e sono molto onorato di tornare in questa prestigiosa maison, simbolo di viaggio e invito al sogno, dove l’immaginazione incontra l’innovazione e gli standard di eccellenza più elevati. È con orgoglio che mi unisco a Nicolas Ghesquière e ai team Louis Vuitton per sviluppare ulteriormente le collezioni di borse da donna. Per me, il viaggio ora è tornato al punto di partenza, nel luogo in cui ho avuto la fortuna di affinare la mia passione in prima persona e apprendere i fondamenti della lavorazione della pelle negli atelier di Asnières. Si apre un nuovo capitolo nella mia avventura creativa, in uno straordinario laboratorio che unisce patrimonio e modernità».

Articoli correlati

#iosonomadeinitaly, l’iniziativa di Altaroma per dare voce a tutti i creativi italiani

Redazione

Miu Miu: alla Mostra del Cinema di Venezia gli ultimi due capitoli del progetto Women’s Tales

Giusy Dente

“Green Snake”, Judy Zhang presenta in un video la collezione Autunno Inverno 2020-21

Redazione

Lascia un commento