Wondernet Magazine
INTERVISTE PERSONAGGI

Valeria Bilello: “Sul set di Liberi Tutti tutti noi del cast ci siamo aiutati, sostenuti e divertiti. È stata un’esperienza indimenticabile”

Dopo la sua partecipazione alla seguitissima serie statunitense di fantascienza Sense8, Valeria Bilello è sui RaiPlay nel ruolo di Nicoletta, una delle protagoniste femminili della serie “Liberi tutti”

Recita accanto a Giorgio Tirabassi e Anita Caprioli nel ruolo dell’affascinante e intelligente Nicoletta, una delle abitanti del cohousing. Un ruolo dinamico per l’attrice che, passo dopo passo, va affermandosi sempre più nel panorama artistico italiano e internazionale. L’abbiamo incontrata durante la conferenza stampa di “Liberi Tutti”.

Chi è Nicoletta, una delle abitanti del cohousing da te interpretata?

Nicoletta è una donna molto libera e leggera. Si occupa di una galleria d’arte. È tra i fondatori del Nido, insieme ad Eleonora, Riccardo e Lapo. Vive tutto con grande leggerezza, senza mai essere superficiale. Dalll’incontro con Michele Venturi (Giorgio Tirabassi), nasce un’amicizia molto sincera e fresca. Nicoletta diventerà un vero e proprio punto di riferimento per l’uomo. Lo aiuterà a comprendere le regole, i valori, i principi, il modo di vivere del cohousing, a tratti incomprensibili per Michele.

Valeria Bilello accanto a Giorgio Tirabassi in una scena di “Liberi Tutti”

Ci spieghi meglio in che modo i personaggi vivono e interagiscono tra loro all’interno del Nido? 

Il Nido è un posto sicuro dove tutti gli abitanti si vogliono bene e condividono insieme vari aspetti della propria vita. Parlano per ore dell’uguaglianza, della comunicazione, del mangiare sano e specialmente a km 0. Il personaggio di Michele dovrà integrarsi in questo gruppo, e ci vorrà una stagione intera! (ride, ndr)

Michele è l’ex marito della migliore amica di Nicoletta. Si creeranno tensioni tra le due donne? 

Eleonora e Nicoletta sono due donne molto intelligenti e mature. Non litigheranno mai per lui. Ci saranno, sicuramente, dei momenti di leggerissima tensione tra le due, ma entrambe non si abbasseranno a litigare per un uomo.

Ti è mai capitato, nella tua realtà, di vivere una situazione sentimentale del genere? 

Non mi è mai capitato nella mia vita. Sono sempre stata dell’idea che gli uomini delle mie amiche, restano amori delle mie amiche. Non mi è mai passato per l’anticamera del cervello di guardarli in modo diverso o un secondo in più. Il corteggiamento più bello è quello che viene fatto da una persona realmente innamorata di te. Esistono corteggiamenti inutili, e sono quelli che partono senza un perché. E tu, senti che non c’è nulla dall’altra parte.

“Liberi tutti” è la prima serie che verrà trasmessa su RaiPlay. In che modo un progetto del genere può essere innovativo?   

Gli aspetti più forti di questa storia sono la regia, la sceneggiatura, i personaggi dinamici e e dai caratteri molto ben delineati. Conoscevamo i registi Giacomo Ciarrapico e Luca Vendruscolo, autori di “Boris”, e la loro energia. I fan di “Boris” ritroveranno in “Liberi Tutti” alcuni ingredienti simili, come l’ironia e la leggerezza. Vedere un progetto del genere trasmesso su RaiPlay è sicuramente una soddisfazione, anche se nel resto del mondo questa realtà esiste già da un po’ di tempo. Finalmente, anche noi abbiamo modo di distribuire i nostri lavori in streaming.

 In un cast così numeroso, è stato difficile per te trovare la giusta sintonia lavorativa sul set? 

Non è stato fatto alcuno sforzo da parte nostra per coesistere in questo set. Abbiamo passato insieme un’estate intera, in uno spazio condiviso. Girare in un unico posto, poteva essere una disfatta per tutti ma i registi sono stati bravissimi nella scelta di ogni attore. Siamo un gruppo di esseri umani che si sono voluti bene, sin da subito. Siamo riusciti a gestire lo spazio ed il tempo, tra risate e sostegno. Erano belli tutti i momenti passati insieme, anche i pranzi e le cene.

Valeria Bilello in un frame della serie Neflix “Curon”, disponibile nel 2020

Collegandoci al titolo della serie, cosa rappresenta la libertà per Valeria Bilello? 

La libertà che cerco, sin da bambina, è quella delle scelte. Voglio riconoscermi nelle mie azioni e nel mio percorso libero. Ho bisogno di percorrere una strada libera dai giudizi e dalle scelte altrui, dai vincoli. La mia volontà è fondamentale.

Cosa puoi anticiparci sul tuo futuro lavorativo? 

Prenderò parte ad un film inglese, in uscita il prossimo anno. Poi, sarò su Netflix in una nuova produzione originale italiana. Sarà un dramma soprannaturale, in bilico tra leggenda e realtà, ambientato in un suggestivo paese della provincia di Bolzano.

 

 

Articoli correlati

Miriam Leone è in vacanza in Sardegna. Le foto dell’attrice

Camilla Di Spirito

Nozze in casa Beckham: il primogenito di David e Victoria sposa un’ereditiera americana

Redazione

Anche Chiara Ferragni firma la petizione su Change.org per chiedere giustizia per George Floyd

Redazione

Lascia un commento