Wondernet Magazine
NEWS

Mihajlovic: il cordoglio della politica, del calcio e dello spettacolo per la sua scomparsa

Mihajlovic, le reazioni di cordoglio per la sua morte
Poche ore fa si è diffusa la notizia della morte di Sinisa Mihajlovic, allenatore di calcio ed ex giocatore, che a soli 53 anni ha perso la sua battaglia conto la leucemia. Immediate e numerose le reazioni e i messaggi di cordoglio da parte del mondo dello sport, ma anche della politica e dello spettacolo

Quando nel 2019 gli era stata diagnosticata la malattia, Sinisa Mihajlovic aveva appena 50 anni. Ai medici aveva chiesto senza troppi giri di parole, diretto, come nel suo stile: «Ma con questa leucemia si vive o si muore?». Nato nel 1969 a Vukovar, nella ex Jugoslavia, e cresciuto a Borovo, era figlio di madre croata, operaia in una fabbrica di calzature, e padre serbo, camionista. Nel 1984, a 15 anni, ha esordito nelle giovanili della squadra della sua città. Dallo Stella Rossa Belgrado è arrivato poi in Italia dove ha giocato nella Roma, nella Samp, nella Lazio e nell’Inter.

Conclusa la carriera da giocatore, Sinisa Mihajlovic soprannominato “Sergente” per via del forte temperamento, si dedica a quella di allenatore e alla sua bella e numerosa famiglia. Fino appunto a quel difficile giorno del 2019, quando gli viene diagnosticata la leucemia. Un male che, nonostante un trapianto di midollo osseo, non gli ha lasciato scampo. Numerosi i messaggi di cordoglio dal mondo della politica e del mondo dello sport per la notizia della morte di Sinisa Mihajlovic. Uno dei primi è stato quello del presidente della Camera Giorgia Meloni.

Sinisa Mihajlovic, le reazioni alla morte del “Sergente”

Giorgia Meloni: «Resterai sempre un vincente»

«Hai lottato come un leone in campo e nella vita. Sei stato esempio e hai dato coraggio a molti che si trovano ad affrontare la malattia. Ti hanno descritto come un sergente di ferro, hai dimostrato di avere un gran cuore. Sei e resterai sempre un vincente. A Dio Sinisa Mihajlovic». Questo il tweet del presidente del Consiglio.

Mihajlovic, le reazioni di cordoglio per la sua morte

Il cordoglio della Lega Serie A

In una nota diffusa dalla Lega Serie A appena si è diffusa la notizia si legge che «è profondamente addolorata per la scomparsa di Sinisa Mihajlovic, icona di calcio e di vita. La sua classe purissima come calciatore e allenatore, la sua forza e la sua umanità sono un esempio che lascia un solco indelebile nel calcio italiano e mondiale».

Dino Zoff: «Una perdita notevole per il mondo del calcio ma soprattutto per la famiglia»

Ai microfoni di RaiNews 24, Dino Zoff ha dichiarato profondamente scosso: «Con Sinisa ci eravamo sentiti quindici giorni fa per andare a prendere un caffè visto che abitavamo vicino, era una persona a modo. Era una persona a cui era piacevole da stare vicino. È stata davvero una perdita notevole per il mondo del calcio ma soprattutto per la famiglia».

Bobo Vieri: «Difficile trovare le parole»

Sinceramente affranto Bobo Vieri, ex compagno di squadra di Mihajlovic alla Lazio. Su Instagram Vieri ha condiviso una foto che vede lui, Sinisa e Roberto Mancini esultare dopo un gol ed ha scritto solamente: «Oggi è difficile trovare le parole. Riposa in pace grande guerriero».

Vasco Rossi: «Ciao Sinisa»

Vasco Rossi ha salutato Sinisa Mihajlovic, pubblicando nelle storie di Instagram una foto dell’ex allenatore scomparso oggi: «Una news molto triste, ciao Sinisa».

Il tweet di Cesare Cremonini

Cesare Cremonini: «Con grande dolore apprendo della morte di Sinisa Mihajlovic», ha scritto Cremonini su Twitter. «Ho avuto la fortuna di conoscerlo e ammirare la sua straordinaria forza e umanità. Le mie più sincere condoglianze e vicinanza alla sua famiglia.Ho avuto la fortuna di conoscerlo e ammirare la sua straordinaria forza e umanità».

Mihajlovic, le reazioni di cordoglio per la sua morte

 

La Sampdoria, una delle squadre storiche di Sinisa Mihajlovic, ha twittato una foto dell’ex calciatore con un semplice emoticon di un cuore spezzato. L’Inter una foto dove Sinisa indossa una sciarpa nerazzurra e un messaggio: «Non si è mai pronti a salutare un compagno di viaggio. Ciao Sinisa». Alle ore 16.30 il Milan è sceso in campo a Dubai per un’amichevole contro il Liverpool con il lutto al braccio per omaggiare la memoria del suo ex allenatore Sinisa Mihajlovic, e sul campo è stato osservato un minuto di silenzio. Il Bologna invece ha deciso di rinviare l’amichevole di domani in programma domani contro i croati del Gorica.

 

 

Articoli correlati

Discoteche chiuse, lo sfogo di Linus: «Sbagliato pensare che si potessero aprire e non avere assembramenti»

Redazione

Cristiano Ronaldo positivo al covid-19: è asintomatico

Valentina Turci

Scuderie del Quirinale: il Ministro Franceschini riapre la mostra “Raffaello 1520-1483”, primo giorno sold out

Redazione

Lascia un commento