Wondernet Magazine
Serie TV

“Non mi lasciare”, la serie thriller con Vittoria Puccini, Alessandro Roia e Sarah Felberbaum

"Non mi lasciare", Vittoria Puccini racconta la nuova serie thriller Rai1
Da lunedì 10 gennaio, in prima visione su Rai1, la nuova serie tv in 4 serate “Non mi lasciare”. La regia è di Ciro Visco. Nel cast Vittoria Puccini, Alessandro Roia e Sarah Felberbaum

Prenderà il via il 10 gennaio, in prima serata e in prima visione su Rai1, “Non mi lasciare”, una serie thriller in quattro serate ambientata a Venezia. La storia, tesa e realistica, ha al suo centro il tema mai così attuale dei reati informatici e dei crimini contro l’infanzia.

Tra le profondità buie del deep web e la superficie dell’acqua della laguna, la serie scava negli abissi dell’animo umano unendo al mistero e all’azione l’indagine psicologica. “Non mi lasciare” è una storia che ha al suo centro le emozioni, perché per combattere il più odioso dei crimini, quello contro bambini innocenti, c’è bisogno di amore, di cura, di fiducia.

"Non mi lasciare", Vittoria Puccini racconta la nuova serie thriller Rai1

“Non mi lasciare”, Vittoria Puccini in conferenza stampa

“Mi sono innamorata del personaggio quando ho letto la sceneggiatura. Mi sono innamorata di una donna capace, determinata, coraggiosa e intuitiva, che riesce a soffermarsi su dettagli fondamentali che solo lei vede. Una vice questore che crea un’empatia con le vittime che ha di fronte, con i familiari e con i presunti carnefici, che si aprono e riescono a raccontare cosa hanno dentro. Una donna con tante paure, insicurezze, spezzata dentro a causa di accadimenti del suo passato che nessuno conosce”. Racconta così Vittoria Puccini il suo personaggio Elena Zonin.

"Non mi lasciare", Vittoria Puccini racconta la nuova serie thriller Rai1

“Internet è uno strumento che può arricchire, ma va usato in sicurezza. Il dark web è un mondo oscuro dove i ragazzini vengono adescati attraverso i social che usano quotidianamente. Per questo è importante parlarne, soprattutto con i ragazzi, e non aver paura” – continua Vittoria Puccini in conferenza stampa. 

“Non mi lasciare tratta il delicato tema della violenza sui minori, ma è un tema che il sevizio pubblico doveva affrontare”, spiega Ivan Carlei, vicedirettore di Rai Fiction. 

Le parole del regista Ciro Visco

Il regista deve avere il coraggio di sporcarsi le mani – aggiunge il regista Ciro Visco – Ho scoperto come il web sia un iceberg di cui vedevo solo la parte emersa, ma che sotto nasconde un mondo. Qualcosa che non conoscevo di uno strumento che stava sempre nella mia mano, come lo smartphone. Ho dovuto farmi coraggio, soprattutto nei momenti di scoramento. E ce ne sono stati, nonostante il lavoro duro lo avessero già fatto gli sceneggiatori. Io mi sono limitato a girare, mentre loro hanno lavorato a stretto contatto con la questura di Venezia e la polizia postale. Non mi lasciare è però una favola di speranza.

"Non mi lasciare", Vittoria Puccini racconta la nuova serie thriller Rai1

Ho toccato le spiagge dell’action, i fiordi del thriller, i moli sicuri dell’emozione, le acque alte del mondo psicologico, ma sempre pronto a riportare la prua verso l’obiettivo primo del mio viaggio, del nostro viaggio: la speranza per il futuro che, nonostante tutto, non deve mai essere una minaccia, ma un’opportunità.

“Non mi lasciare”, la sinossi della nuova serie Rai1

Il vicequestore Elena Zonin (Vittoria Puccini) vive e lavora a Roma, dove si occupa di crimini informatici e dà la caccia a una rete di pedofili responsabile del rapimento e della vendita sul web di minori. Quando viene ritrovato nella laguna di Venezia il corpo senza vita di un bambino, Elena indaga subito sul caso, convinta che sia riconducibile alla più vasta inchiesta alla quale si dedica da anni. Per lei andare a Venezia significa anche tornare a casa, perché è da lì che è andata via misteriosamente vent’anni prima. Qui ritrova Daniele (Alessandro Roia), il suo grande amore di allora, ora diventato poliziotto come lei, e Giulia (Sarah Felberbaum), la moglie di Daniele, che un tempo era la sua migliore amica.

"Non mi lasciare", Vittoria Puccini racconta la nuova serie thriller Rai1

Tra i tre si ricostruisce passo dopo passo lo stesso legame forte e caldo di un tempo, ma con la malinconia del tempo passato, delle occasioni perdute e dei segreti inconfessabili che riguardano quei vent’anni che Elena ha trascorso lontana da loro. Elena si ritroverà così stretta tra i ricordi e i luoghi della sua giovinezza, proprio mentre l’indagine porterà i poliziotti a scoperchiare un caso complesso e articolato. Un caso che finirà per coinvolgere nemici influenti e insospettabili, ponendo Elena e Daniele nell’occhio del ciclone di una missione senza precedenti e che metterà a repentaglio la loro stessa vita. 

Photo Credits: Jacopo Brogioni©

Articoli correlati

“The L World”, su Sky la seconda stagione della serie con Jennifer Beals

Redazione

Bridgerton: il teaser trailer della prima serie targata Shondaland, da Natale su Netflix

“Friends”: a marzo riprendono le riprese della reunion, parola di Matthew Perry

Valentina Turci

Lascia un commento