Wondernet Magazine
MODA

Max Mara: la Resort 2022 sfila da Ischia e omaggia il jet set anni ’50 e Truman Capote

Max Mara, la Resort 2022 omaggia il jet set anni '50 e i Cigni di Capote
Max Mara ha presentato la collezione Resort 2022 “Local Color” a Ischia, isola amata dal jet set fin dagli anni Cinquanta. La location è l’Hotel Mezzatorre, che evoca i fasti dell’epoca in cui le rotte turistiche dell’alta società tracciavano una vera e propria mappa dell’eleganza.

 

La Resort 2022 di Max Mara prende il nome dalla raccolta di racconti di Truman Capote “Local Color”. La sfilata evoca l’epoca d’oro dei viaggi, e i celebri “cigni” di Capote. Donne dallo stile di vita estremamente sofisticato, che ispirarono il genio narrativo dello scrittore. Globetrotter dal glamour indiscutibile, le cui vite erano dedicate alla raffinatezza, e che conducevano una vita affascinante, alla continua ricerca della perfezione.

La raccolta di racconti “Local Color” include un capitolo che narra i quattro mesi trascorsi da Capote a Ischia. Lì lo scrittore dipinge un mondo in cui l’esperienza del viaggio viene assaporata come uno dei grandi piaceri della vita. Con la Resort 2022, Max Mara si propone a una nuova generazione di cigni, oggi working women e con vite diverse, ma ugualmente glamour.

La collezione presentata a Ischia, tra mare e macchia mediterranea

Location della Resort 2022 di Max Mara, il Mezzatorre Hotel & Thermal Spa di Ischia, che domina il golfo di Napoli e accoglie gli ospiti in una scenografia naturale senza eguali, fatto di macchia mediterranea, bouganville e rocce di tufo.

Max Mara, la Resort 2022 omaggia il jet set anni '50 e i Cigni di Capote

 

Il film della sfilata sarà diretto da Ginevra Elkann che dopo aver studiato alla London Film School e lavorato con artisti del calibro di Bernardo Bertolucci e Anthony Minghella, ha esordito nel 2019 con il lungometraggio “Magari”. Ginevra Elkann è inoltre la nipote di Marella Agnelli, uno dei cigni di Capote.

Max Mara, la Resort 2022

Max Mara nella Resort 2022 riscrive un capitolo della vita dei Cigni di Capote, donne leggendarie, che si recavano a Parigi ogni stagione per rinnovare il loro guardaroba. Alloggiavano al Plaza Athénée, tra sofisticati pranzi al Ritz e cene da Maxim’s, delle quali si narra ancora cinquant’anni dopo.
Poi, nell’attesa che i loro abiti venissero confezionati, si concedevano qualche giorno di svago nel Mediterraneo. Max Mara immagina giornate passate tra esplorazioni di caratteristiche botteghe di sandali e cestini in vimini, serate a bordo di yacht al ritmo di rock’n’roll immersi nell’alta società.

Photo Credits: courtesy of Max Mara©

La collezione Resort 2022 reinterpreta le silhouette anni ‘50 con un tocco sportivo e uno stile con- temporaneo. Tutto inizia con una gonna leggermente arricciata in vita, da indossare con o senza leggings, con décolleté eleganti o sandali con suola in paglia. La stessa arricciatura appare sul retro di un vivace tailleur, di un abito pull-on e di uno spolverino sportivo. L’iconico 101801 di Max Mara è rivisitato in un jersey dal feeling techno, ideale per il cambio di stagione e sempre impeccabile, anche dopo un viaggio in valigia.

Max Mara presenta una serie di stampe grafiche nelle nuances che vanno dal rosso, al cipria, pas- sando per il rosa, fino al color scarlatto di quei gerani che cadono lungo la facciata del Plaza Athénée. Simili a quelli che crescono rigogliosi a Ischia, dove Truman Capote visse i quattro splendidi mesi descritti in “Local Color”. Così come i gerani, anche la collezione Max Mara Resort 2022 è perfetta in entrambe le località o in qualsiasi altro luogo.

Articoli correlati

Dior apre un pop-up store ad Hong Kong per la nuova capsule collection Dioramour

Camilla Di Spirito

Andrea Tosetti, il designer cremasco presenta la sua nuova collezione basata sui 4 Elementi

Laura Saltari

“Ogni giorno è la Giornata della Terra”: il messaggio della stilista e attivista inglese Stella McCartney

Redazione

Lascia un commento