Wondernet Magazine
FASHION WEEK

Anna Sui: alla NYFW un fashion film psichedelico per la collezione FW21

Anna Sui, la collezione FW21 alla NYFW
Alla NYFW Anna Sui presenta un fashion film con un mondo psichedelico ispirato al film Wonderwall del 1968. E poi una co-lab con Kipling per le borse da viaggio.

In attesa di un ritorno alla normalità, la stilista americana Anna Sui propone una collezione FW21 dai look sgargianti, toni vivaci e motivi esuberanti e grintosi. L’ ispirazione arriva dal film del 1968 Wonderwall, di Joe Massot, dove uno scienziato annoiato (Jack MacGowran) scopre un buco nel suo muro e vede dall’altra parte la modella anni sessanta Penny Lane (Jane Birkin).

«Andare oltre quel muro è ciò che mi ispira. Mescolando il tradizionale, stratificando motivi su motivi, finta pelle di mucca, strisce di lurex, maglie wavy vibe, plaid di tweed a quadretti, finto camoscio, reti stampate con volants a contrasto, e chiffon floreali con pizzo», ha rivelato la creativa. La Sui da sempre racconta il lato estroso e fantastico della moda. In ogni sua collezione, conduce l’osservatore in un viaggio multisensoriale, in cui l’abito diventa metafora visuale e materiale di evasione e avventura.

La collezione Autunno/Inverno 2021 di Anna Sui

Non stupisce affatto che la collezione FW21 di Anna Sui si chiami “Phantasmadelic“. Un turbinio di colori e stampe anni ’60 e ’70 psichedeliche dominano la sfilata. La scoperta del colore è graduale, si comincia con il nero, con stili più tradizionali, fino ad arrivare ad esplosioni di ambra e magenta, dove la tradizione si mescola alla stravaganza.

 

Ci sono capi in finta pelle scamosciata, chiffon e pizzi, bluse con maniche a lattuga, trame che si accavallano l’una sull’altra senza un apparente senso logico. In collezione anche molte collaborazioni creativeBirdie Purl per la lavorazione knit fatta a mano di maglioni colorati, gilet e cappelli all’uncinetto. Anna Castellano per i jeans dipinti a mano e sbiancati. L’ artista Monika Forsberg ha invece lavorato il velluto stampato con serpenti e pavoni. T-shirt con toppe psichedeliche sono state realizzate da Golden daze illustration e Olivia Sui.

La co-lab con Kipling

Fra gli accessori molto glamour poi  gli occhiali tartaruga in acetato riciclato green da Fellow earthlings per Mondottica. Poi ancora mascherine e pochette con perline fatte a mano da Isabelle Sui.  Infine le iconiche borse da viaggio stampate con i motivi Anna Sui realizzate in collaborazione con Kipling Sullo sfondo di un armadio magico, dipinto  dall’artista Sarah Oliphant, le modelle indossano i capi di quel party oltre il muro, facendoci sognare per qualche istante la vita dopo la pandemia. D’altronde, come ha rivelato tempo fa Anna Sui: «I vestiti devono far divertire. Altrimenti perché scomodarsi?»

Articoli correlati

Milano Fashion Week 2020: Il calendario di tutte le sfilate in programma

Valentina Turci

Sportmax, la sfilata Autunno Inverno 2020-21 alla Milano Fashion Week

Redazione

Gucci chiuderà la Milano Digital Fashion Week con la collezione “Epilogue” in diretta streaming

Giusy Dente

Lascia un commento