Wondernet Magazine
Libri

Elio Fiorucci, il libro sul geniale e rivoluzionario stilista a cinque anni dalla sua scomparsa

"Caro Elio", un libro che racconta il mondo di Fiorucci
È uscito “Caro Elio – Un viaggio fantastico nel mondo di Fiorucci”. Il volume racconta l’estro creativo e rivoluzionario, e la visione suggestiva del genio che rese Milano una fucina di idee.

A cinque anni dalla scomparsa del designer, è uscito “Caro Elio – Un viaggio fantastico nel mondo di Fiorucci”, di Franco Marabelli con la collaborazione di Franca Soncini. L’Art director Pierpaolo Pitacco, ed è edito da Rizzoli per Mondadori Electa.

“Caro Elio – Un viaggio fantastico nel mondo di Fiorucci

Il volume contiene 600 immagini e 100 testimonianze. Attraverso i ricordi dei suoi collaboratori, colleghi e amici, tra le pagine di “Caro Elio – Un viaggio fantastico nel mondo di Fiorucci” si può riscoprire un personaggio di cui tutti abbiamo sentito parlare. Per tutti quelli che ne sono stati affascinati, “Caro Elio – Un viaggio fantastico nel mondo di Fiorucci”, è un tuffo nel passato, che restituisce un ritratto affettuoso dell’uomo e del personaggio. Per chi invece conosce soltanto le magliette con gli angioletti, il libro è un occasione per scoprire chi sia stato realmente questo artista così geniale e innovativo.

Nel suo primo negozio di Milano nacque il concetto di lifestyle

Il primo shop che Elio Fiorucci apre nel 1967 a Milano in Galleria Passarella, è già una fucina di idee. Nasce il concetto di lifestyle: Fiorucci non si limita a vendere prodotti, ma propone un viaggio nel suo universo, un’esperienza sensoriale. Negli anni Settanta è stato coniato il termine “Fioruccismo” per definire lo stile e l’attitudine di un brand amatissimo dai giovani, con le sue stampe a tema fiabesco, i classici angioletti e i nanetti della linea Love Therapy.  Il negozio in San Babila diventa una meta del tempo libero: «Che facciamo oggi? Andiamo da Fiorucci», dicevano i giovani. Non soltanto i milanesi, perchè divenne amato e popolare in tutto il mondo, da Los Angeles a Chicago, da Miami a New York. 

"Caro Elio", un libro che racconta il mondo di Fiorucci

Un genio creativo amato da tutti

Fiorucci era un personaggio simpatico, magnetico e positivo, fautore della “Love Therapy” e de “La forza della gentilezza”. Caterina Caselli ricorda di lui: «Non ho mai conosciuto una persona che abbia parlato male di Elio Fiorucci». Imprenditore sui generis e visionario senza eguali, Fiorucci è riuscito a catalizzare i migliori talenti in circolazione: persino una seduta di “action painting” eseguita direttamente da Keith Haring nel negozio in San Babila.

"Caro Elio", un libro che racconta il mondo di Fiorucci

I ricordi e le testimonianze del suo team di creativi e collaboratori

Tra le pagine illustrate del libro, tante testimonianze e ricordi di chi ha collaborato con Elio Fiorucci. Tra loro, il grafico Augusto Vignali che si ritiene, con tutto il team, fautore “dell’immagine scoordinata”, l’opposto di quanto facevano le aziende in quel periodo. Elio Fiorucci, racconta Vignali, non interferiva ma lasciava estrema libertà intellettuale all’ufficio grafico e ai suoi collaboratori. 

C’è anche la testimonianza di Attilio Congari, fotografo e regista,di Franca Soncini, assunta come segretaria, poi subito reintegrata dopo la maternità con l’invito a portare la figlia con sé a lavoro. E poi il ricordo di Karla Otto, che faceva la modella ma parlave le lingue. Elio Fiorucci l’ha spinta verso le pubbliche relazioni, che l’hanno portata a capo di uno degli uffici stampa internazionali più quotati. 

 

Articoli correlati

“Non ho niente da mettermi (tranne il sorriso)”: il libro della fashion influencer Eleonora Petrella 

Redazione

Rocío Muñoz Morales debutta come scrittrice con “Un posto tutto mio”

Redazione

“Io sono Eva”, l’albo speciale in attesa dell’uscita di “Diabolik” dei Manetti Bros

Redazione

Lascia un commento