Wondernet Magazine
LIBRI

Esce domani “Francesco De Gregori. I testi. La storia delle canzoni”, una raccolta integrale dei brani del cantautore

Domani 30 settembre esce il volume a cura di Enrico Deregibus “Francesco De Gregori. I testi. La storia delle canzoni”, edito da Giunti. Più di 700 pagine, un volume imponente, un caso quasi unico fra i libri dedicati a un cantautore nel nostro Paese.

Domenica 4 ottobre ore 19, presso la Sala Sinopoli – Auditorium Parco della Musica di Roma alla prima edizione di “Insieme. Lettori, autori, editori” Francesco De Gregori presenterà il volume con Sandro Veronesi. Sarà presente il curatore Enrico Deregibus.

Una raccolta integrale dei testi di Francesco De Gregori

Francesco De Gregori aveva ventun anni nel 1972 quando con l’amico Antonello Venditti pubblicò il primo LP, Theorius Campus. L’anno seguente debuttò come solista (Alice non lo sa) e da allora sono venuti più di venti album in studio, che hanno cambiato la scena della musica italiana grazie a una capacità di fascinazione forte e rara: canzoni uncinanti che amano attingere dal folk anglosassone, dal rock, dalla musica popolare italiana, brani a volte elusivi e sfuggenti, enigmatici, capaci però di aprirsi a tutti, come dev’essere per la grande canzone.

In quasi cinquant’anni di attività De Gregori ha scritto e cantato più di duecento testi, che mai prima d’ora erano stati oggetto di una raccolta integrale. Enrico Deregibus, stimato studioso e cultore della canzone italiana, specie d’autore, annota e commenta i brani (insieme a vari altri solo interpretati dall’artista romano) in una radiografia approfondita di come sono nati e si sono sviluppati, indagandone le numerosissime sfaccettature, con molte rivelazioni inedite, analisi, aneddoti e con centinaia di dichiarazioni rilasciate negli anni da De Gregori.

Enrico Deregibus, curatore del volume

Giornalista e direttore artistico o consulente di molte rassegne ed eventi musicali. Ha pubblicato con Giunti nel 2015 la biografia di Francesco De Gregori Mi puoi leggere fino a tardi, che costituisce una sorta di prima parte di questo nuovo libro. L’anno dopo ha firmato le schede del cofanetto Backpack, che racchiude trentadue dischi del cantautore romano.

È ideatore e curatore del Dizionario completo della canzone italiana (Giunti, 2006) e, con Enrico de Angelis e Sergio Secondiano Sacchi, di Il mio posto nel mondo. Luigi Tenco, cantautore. Ricordi, appunti, frammenti (BUR, 2007). Del 2013 è Chi se ne frega della musica?, una raccolta di suoi scritti (NdAPress).

Articoli correlati

“Non ho niente da mettermi (tranne il sorriso)”: il libro della fashion influencer Eleonora Petrella 

Redazione

“Io sono Eva”, l’albo speciale in attesa dell’uscita di “Diabolik” dei Manetti Bros

Redazione

“Io sono mio fratello”: Giorgio Panariello racconta in un libro il dramma che lo ha segnato

Redazione

Lascia un commento