Wondernet Magazine
INTERVISTE

Antonia Liskova, una delle affascinanti new entry nel cast de “L’Allieva 3”

Antonia liskova l'allieva 3
Due mesi fa avevamo già incontrato la bellissima e bravissima attrice Antonia Liskova, in occasione dell’uscita del film I Liviatani – Cattive attitudini di Riccardo Papa. L’abbiamo intervistata nuovamente, questa volta in video, per parlare del ruolo che interpreterà nella terza stagione de L’Allieva, dal 27 settembre in prima visione su Rai1.

Nata in Slovacchia nel 1977, a diciotto anni Antonia Liskova è partita per inseguire i suoi sogni, ed è arrivata nel nostro Paese.

Un’attrice versatile e camaleontica

Nel 2000 ha debuttato sul grande schermo con il film di Carlo Verdone C’era un cinese in coma. Da quel momento in poi, la sua carriera è stata costellata di successi e di riconoscimenti. Il grande pubblico l’ha conosciuta grazie al ruolo di Laura nella serie di successo Tutti pazzi per amore. Negli anni, Antonia Liskova è distinta per la sue capacità camaleontica ed elegante di spaziare in ruoli sempre diversi tra di loro. Con lo straziante ed enigmatico ruolo di Silvia nella serie La porta rossa di Carmine Elia ha sottolineato il suo talento e la sua dedizione verso questo mestiere.

Dal prossimo 27 settembre, Antonia darà il volto ad Andrea Manes nella terza ed ultima stagione de L’Allieva.  Ne L’Allieva 3 molte cose cambieranno, come ci hanno anticipato anche Alessandra Mastronardi e Lino Guanciale nelle loro video interviste durante la conferenza stampa. Ed anche il personaggio di Antonia Liskova avrà il suo peso in alcuni di questi cambiamenti.

Video intervista ad Antonia Liskova

 

 

Articoli correlati

Ivana Lotito: «Dopo “Gomorra” e “Rosa pietra stella”, mi vedrete in una nuova serie Sky diretta da Matteo Rovere»

Anna Chiara Delle Donne

Gabriele Muro, chef del ristorante Adelaide dell’Hotel Vilòn a Roma: «In tutti i miei piatti i profumi di Procida»

Alessia de Antoniis

Milly Carlucci: «Domani la finale de “Il cantante mascherato”, e stiamo già pensando alla terza edizione»

Laura Saltari

Lascia un commento