Wondernet Magazine
INTERVISTE

Martina Russo: «La vittoria a Bake Off Italia è stata la mia rivincita: mi giudicavano solo per l’aspetto fisico» 

Classe 1998, nata a Bologna, Martina Russo è la vincitrice della settima edizione di Bake Off Italia. Bella e determinata, rende vivo l’amore per la cucina sin da piccola. La pasticceria, in particolare, diventa il suo modo per esprimersi e raccontarsi agli altri.

La sua fonte di ispirazione è stata sua nonna Prescilde che le ha insegnato a cucinare, ad amare le persone e a seguire le passioni, che Martina ha imparato a coltivare e a nutrire, sempre. Su Instagram, dove è seguita da più di 81 mila followers, condivide i suoi dolci, le sue ricette, ma anche i momenti di quotidianità che sono quelli di una ragazza di 22 anni bella, piena di sogni, e con un futuro tutto da disegnare.

Intervista a Martina Russo

Cosa hai provato quando hai vinto Bake Off Italia?

Martina Russo: L’emozione che si prova è difficile da spiegare, perché il giorno della gara sembra tutto surreale, non ci si rende bene conto di quello che succede. Realizzi che è tutto vero quando la puntata va in onda, ovvero tre o quattro mesi dopo la registrazione. Da lì parte tutto e inizi anche a ricevere le prime chiamate di lavoro. Per me è stata comunque una grande emozione, perché ho dedicato tutto il percorso a mia nonna e lei sarebbe stata molto felice di questa vittoria.

Martina Russo
La vittoria di Martina Russo a Bake Off Italia

Hai dichiarato che la passione per la cucina ti è stata tramandata proprio da tua nonna. Ci racconti meglio?

Martina Russo: Sì, la passione per la cucina mi è stata tramandata dalla nonna. Con lei ho fatto la mia prima torta di mele quando avevo solo tre anni, e sin da piccola sono stata sempre in cucina con lei. Anche la domenica, quando gli amichetti magari mi invitavano a giocare, io preferivo restare a casa e guardare mia nonna cucinare il pranzo. Poi quando si è ammalata, ho perso ogni stimolo: vedendola soffrire non riuscivo a stare in cucina, ero senza il mio punto di riferimento. Quando se ne è andata, però, ho ritrovato la forza e ho capito che dovevo continuare e soprattutto coltivare questo mio sogno per lei. Prima di andarsene, mi ha lasciato il suo libro con tutte le sue ricette.

Quanto c’è, nella tua cucina, dei luoghi dove sei nata e cresciuta?

Martina Russo: C’è tanta Bologna nella mia cucina. Oltre ai dolci, mi piace cucinare salato e soprattutto la pasta sfoglia o la pasta fresca. Amo tortellini, lasagne e poi in particolare la torta di riso, che è tipica delle mie zone.

Qual è l’ingrediente che non manca mai nelle tue ricette, e perché?

Martina Russo: Nelle mie ricette non manca mai la frutta secca, adoro su tutti i pistacchi. Amo fare frangipane, creme, mousse, streusel. Utilizzo molto anche la frutta fresca, perché dà tanto colore.

E il piatto di cui non puoi fare a meno?

Martina Russo: La pasta! Anche se sono spesso a dieta, la pasta non me la può togliere nessuno! Una volta a settimana, preparo la pasta fresca.

Martina Russo
Un’immagine di Martina Russo pubblicata sul suo profilo Instagram @martinarusso_real

In che modo i social aiutano gli chef a farsi conoscere?

Martina Russo: Aiutano moltissimo i giovani chef o i pasticceri che vogliono farsi conoscere e che vogliono trasmettere agli altri l’amore per la cucina o per l’arte della pasticceria. Anche se solo attraverso una foto, fai entrare gli altri nel tuo mondo, ed è bello anche mostrare una torta venuta bene perché, diciamocelo, si mangia anche con gli occhi. Così si può creare curiosità e invogliare gli altri anche a rifare le ricette.

Hai pubblicato il tuo libro “Martina QB”, come lo descriveresti?

Martina Russo: In una parola: rivincita. Molta gente non credeva in me e mi giudicava per il mio aspetto fisico, pensando che non fossi capace di raggiungere i miei obiettivi. Con la vittoria di Bake Off e il libro, ho finalmente dimostrato quanto valgo. È stato molto importante per me perché l’ho fatto anche per le giovani ragazze come me che vengono giudicate solo sull’estetica. Se credi nei tuoi sogni e insisti, prima o poi li realizzi.

Hai sogni nel cassetto che speri di realizzare?

Martina Russo: Sicuramente mi piacerebbe continuare a lavorare in TV, e spero in futuro di avere un programma tutto mio. Vorrei trasmettere agli altri l’amore per la cucina, come mia nonna l’ha trasmessa a me.

Articoli correlati

Giuseppe Maggio: «In attesa dell’uscita di “Baby 3” ho scritto un romanzo che narra una storia d’amore senza tempo» 

Anna Chiara Delle Donne

Vincenzo Alfieri e il suo “Gli Uomini d’Oro”, un crime movie che fa anche sorridere e riflettere

Laura Saltari

Caterina Guzzanti: “In Liberi Tutti sono Martina, una donna sorridente, empatica ma un po’ folle. Il genere di personaggio che amo interpretare”

Anna Chiara Delle Donne

Lascia un commento