Wondernet Magazine
PERSONAGGI

Lina Wertmüller: a 92 anni la regista premio Oscar lotta al fianco di Legambiente in Sardegna

lina wertmüller
Nata a Roma il 14 agosto 1928, la regista Lina Wertmüller è scesa in campo al fianco di Legambiente nella crociata contro gli allevamenti di ostriche a Golfo Aranci.

A due giorni dal novantaduesimo compleanno, la scrittrice, s ceneggiatrice e regista Lina Wertmüller continua ad essere una pasionaria, e fa ancora sentire la sua voce per combattere una nuova battaglia.

A Golfo Aranci contro l’allevamento di ostriche e mitili

È dei giorni scorsi la sua crociata in Sardegna a fianco di Legambiente contro la concessione per un allevamento di ostriche e mitili a Golfo Aranci. Un luogo a lei carissimo, scoperto ai tempi di uno dei suoi film di maggiore successo, Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare di agosto (1974). Lì la regista sta trascorrendo qualche giorno di vacanza.

«Sul set comandavo io»

La Wertmüller non è affatto nuova a prese di posizione su temi politici e sociali, e non ha mai nascosto le sue idee. Il carattere forte è da sempre uno dei segni che la contraddistinguono. Tempo fa ha rivelato in un’intervista: «Sono andata dritta per la mia strada, scegliendo sempre di fare quello che mi piaceva. Ho avuto un carattere forte, fin da piccola. Sono stata addirittura cacciata da undici scuole. Sul set comandavo io».

Prima regista donna candidata all’Oscar

 Lina Wertmüller è stata la prima donna nella storia ad essere candidata all’Oscar come migliore regista, per il film Pasqualino Settebellezze, nel 1977. Nel 2020 le è stato assegnato il Premio Oscar onorario. In quell’occasione ha  suscitato grande ilarità il suo suggerimento ai membri dell’Academy Award di ribattezzare “al femminile” il signor Oscar.

Articoli correlati

Brad Pitt diventa restauratore di case nella nuova serie TV “Celebrity IOU”

Redazione

Chiara Ferragni debutta nella musica: «In questo momento serve un po’ di spensieratezza» 

Redazione

Addio a Lucia Bosé: l’attrice si è spenta a Madrid a causa del Coronavirus

Laura Saltari

Lascia un commento