Wondernet Magazine
Cinema

Ferzan Özpetek vince il Premio SIAE: «È un riconoscimento che mi riempie d’orgoglio»

Ferzan Özpetek vince il Premio SIAE. Il riconoscimento viene assegnato ogni anno in occasione delle Giornate degli Autori di Venezia. L’appuntamento è il 3 settembre presso Italian Pavilion.

Ferzan Özpetek, reduce dal successo dell’ultimo film La Dea fortuna, conquista il Premio Siae. L’amato regista raccoglie il testimone di Marco Bellocchio, premiato nel 2019. Dopo la consegna del riconoscimento, incontrerà il pubblico del Lido di Venezia. Il Premio SIAE, è assegnato ogni anno in occasione delle Giornate degli Autori. Le Giornate vengono promosse da ANAC e 100autori. Rappresentano una sezione indipendente della 77. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica  di Venezia.

Le dichiarazioni di Özpetek

Felice del premio, Ferzan ha commentato così la notizia: «È un riconoscimento che mi riempie d’orgoglio  perché arriva da un ente che rappresenta da sempre gli interessi degli artisti e operatori culturali. Inoltre, ho avuto di recente un proficuo rapporto di collaborazione con SIAE che ha accolto la mia idea di celebrare il prossimo 20 febbraio “la giornata dei camici bianchi”, adoperandosi con successo per il suo riconoscimento ufficiale da parte delle massime sedi istituzionali. E per questo voglio ringraziare innanzitutto il presidente Mogol e il Direttore Generale Gaetano Baldini».

L’ultimo romanzo di Ferzan: Come un respiro

Come un respiro è l’ultimo romanzo dell’artista. Il libro è in vetta alle classifiche da settimane, riscuotendo un riscontro positivo dalla critica e dai lettori. Il progetto potrebbe diventare anche un film. Pare che ben tre produzioni si siano proposte per realizzare un film da questa storia, ma momentaneamente il celebre autore è impegnato su altri progetti.

Articoli correlati

“Favolacce”: il film Orso d’Argento alla Berlinale 2020 disponibile on demand dall’11 maggio

Redazione

A Natale Benigni sarà Geppetto e Proietti Mangiafuoco nel “Pinocchio” di Matteo Garrone [TRAILER]

Anna Chiara Delle Donne

“Il cinema non si ferma”: docufilm casalingo a scopo benefico con Nicolas Vaporidis

Giusy Dente

Lascia un commento