Wondernet Magazine
#iorestoacasa

#iorestoacasa a sistemare la libreria: ecco come fare ordine sugli scaffali

sistemare la libreria
L’isolamento e la prolungata permanenza in casa possono essere l’occasione per sfruttare il tempo in maniera costruttiva. Magari per dedicarsi a quelle attività e a quei buoni propositi a lungo rimandati, proprio perché troppo presi dalla frenesia del lavoro o, semplicemente, perché troppo pigri e svogliati.

Dal riordino negli armadi e nei cassetti alla sistemazione della postazione makeup strapiena di prodotti e accessori passando per workout casalinghi, le idee per non stare h24 fermi davanti alla tv non mancano. Le maratone Netflix sono solo una delle tante alternative che la reclusione forzata di queste settimane ci pone dinanzi. Dunque perché non procedere, per esempio, a sistemare la libreria di casa e a fare pulizia sugli scaffali impolverati delle nostre stanze, dove il più delle volte i libri sono ammassati senza alcun criterio?

Come sistemare la libreria di casa

Libri del cuore, libri acquistati in attesi di essere letti, libri divorati più volte e libri da “prima o poi lo aprirò”: gli scaffali delle nostre stanze, soprattutto quelle dei lettori più accaniti, sono a volte strapiene. Ma non sempre  in ordine.

Il discorso non vale per i più metodici e per i più “maniacali” probabilmente, da cui abbiamo certamente molto da imparare, in fatto di classificazione e catalogazione.

Infatti i criteri da seguire, per sistemare la libreria, sono diversi, cambiano a seconda non solo del gusto estetico del diretto interessato, ma anche del suo modo di passare il dito indice sulle copertine: dunque se preferisce cercare tra i libri per autore, per genere o magari per ordine alfabetico.

Consigli per mettere in ordine i libri

In tutti i casi valgono due consigli: i libri vanno messi in orizzontale o in verticale ma mai in obliquo, per non rovinarli. Inoltro è bene ricordare che devono stare lontani da fonti di calore e umidità.

Ma veniamo ora ai criteri per sistemare la libreria. Ecco come mettere in ordine gli scaffali.

Ordine creativo

Se ti attirano le linee, le geometrie e l’architettura, l’idea più indicata è disporre i libri in base alla loro altezza: quelli bassi su uno scaffale e quelli alti su un altro, oppure in ordine digradante (i più alti all’esterno e i più bassi all’interno o dal più basso al più alto da un lato all’altro).

Molto d’effetto è anche impilare i libri ai piedi della libreria o accatastarli sulle scale. Attenzione però: questo li espone a maggior rischio di rovinarsi e accumulare polvere.

come sistemare libreria
Photo Credits: Instagram @sperlingkupfer

Non sarà forse il metodo di più facile consultazione, ma è certamente quello più gradevole alla vista per sistemare la libreria: ordinare i volumi in base al colore della copertina. In questo tipo di ordine creativo ci si può sbizzarrire assegnando un colore a ciascun ripiano o magari procedere per gradazioni di tonalità, dunque disporre i volumi da una colorazione più chiara a una più scura o viceversa. Questa classificazione fa per te se sei ossessionato dagli abbinamenti cromatici.

Visivamente accattivante risulta anche la classificazione in base alla collana della casa editrice. Ovviamente tutti i libri che appartengono a una stessa collana hanno la stessa estetica (colori, caratteri, altezza). In questo modo si può sistemare la libreria componendo sugli scaffali file omogenee senza troppo sforzo.

Ordine affettivo

Qui il proprio animo di lettore la fa da padrone: i libri vengono disposti su criteri del tutto soggettivi e personali. Si possono dividere quelli del cuore da quelli che abbiamo amato di meno. Oppure si possono separare quelli in cui ci siamo riconosciuti da quelli in cui c’era quel personaggio che avremmo proprio voluto fare fuori dopo dieci pagine. In questo caso la libreria diventa di facile consultazione sì, ma solo per il suo proprietario.

come ordinare libreria
Photo Credits: Instagram @peggyblond

Quest’ultimo ovviamente riuscirà a destreggiarsi tra i vari volumi con facilità, anche a colpo d’occhio, a differenza di un qualunque ospite di passaggio dinanzi alla libreria, che non ne potrà mai cogliere il senso della disposizione.

Ordine pratico

Se si vuol dare la precedenza alla facilità di consultazione, l’opzione sovrana è sistemare la libreria ordinando i libri in ordine alfabetico per autore. In questo modo i volumi si trovano molto velocemente. A  pagarne le conseguenze è l’estetica, perché ovviamente all’occhio non si avrà lo stesso effetto di un ordine cromatico.

come ordinare libreria
Photo Credits: Instagram @itslit.bookclub

Molto utile, per chi spazia dal fantasy al thriller all’horror, è sistemare la libreria disponendo i volumi per genere. Questa classificazione risulta inutile per chi invece tende a focalizzarsi su una sola tipologia.

Articoli correlati

Mafalda, una pillola di felicità al giorno

Redazione

#iorestoacasa: l’hair stylist Fabio Marchina spiega 4 acconciature da realizzare da sole

Redazione

#DistantiMaUniti Home Community: tante iniziative per fare compagnia agli italiani

Giusy Dente

Lascia un commento