Wondernet Magazine
MODA

Laura Aparicio, la collezione donna AI 20 ispirata all’America Latina ma dall’appeal internazionale

Laura Aparicio ha presentato la sua nuova collezione donna A/I 20 a Parigi presso lo showroom di Spazio38, in Rue des Minimes.

Laura Aparicio, la designer colombiana di nascita e italiana d’adozione, mette in evidenza degli outfit d’ispirazione latina full Made in Italy ma dall’appeal internazionale, tra note esotiche dal forte impatto e abbondanza di macramé.

La collezione è dedicata ad una donna wild, che ama la libertà e le verdi distese infinite delle montagne che circondano le metropoli, accarezzate dal sole e dal vento. Coraggiose guerriere come le donne che, da quasi cinquant’anni, lavorano il macramé. Una community tutta femminile che sostiene, grazie a questa tecnica antica e ancestrale, le proprie famiglie tramandandosi i segreti di quest’arte fatta di nodi.

Dal distretto di Boyacà provengono gli inserti presenti in collezione, realizzati appositamente su disegno della stilista, che considera una responsabilità personale e civile fare tutto il possibile perché queste tradizioni vengano preservate e tramandate. Moda e charity, quindi, con lo scopo di mettere a disposizione la propria creatività per un fine molto più importante.

Laura Aparicio in un ritratto di Lucas Possiede

Uno stile inconfondibile, che mixa l’heritage colombiano a influenze contemporanee

Il sofisticato stile di Laura Aparicio per la nuova stagione è caratterizzato da pochi pezzi iconici, per intricate trame in cui influenze mannish si uniscono a note iperfemminili. Anche le silhouette giocano sugli opposti. Il busto è valorizzato da gilet fittati contrapposti a fluide camicie in seta. Largo anche a bomber di pelle e giacche over dalle maniche gonfie – in evidenza –  abbinate a pantaloni ampi con applicazioni di tasche tridimensionali o a longuette super slim. Giacchini tapestry e suggestioni bright luxury, abiti lunghi e ricchi,  gonne dilatate da rouches, balze e coulisse. Tornano i benaugurali native pregnancy ribbon – signature del brand – che arricciano maniche e scollature.

Tessuti pratici che alternano pesi e texture materiche. Cotone, seta, organza camouflage, gabardine, jacquard e, per la prima volta, la pelle riciclata.

Nel complesso la cifra caratteristica dello stile Aparicio resta il tailoring stemperato dagli accessori che rimandano all’heritage colombiano. Cinture intrecciate confezionate a telaio in un degradé di toni terrosi e le tipiche mochillas, handmade, a tracolla. Ai piedi stilosi stivali mentre il capo è coperto da cappelli da mandriana, per trovar riparo dai raggi solari. I bijoux, in metalli e pietre preziosi, appartengono all’ampia collezione di famiglia. Ripercorrere le rotte della propria biografia personale è infatti sempre un buon modo per ritrovarsi e ritrovare nuova energia creativa.

Le nuove nuances costituiscono inizialmente una palette cromatica estremamente neutra, che richiama la forza dirompente della natura di questo Paese. Verde, beige e marrone bruciato, rotti dal ritmo sexy del nero oltre che dei più caraibici arancione e viola.

Articoli correlati

Il sorriso e l’energia di Emma Marrone nella campagna Max&Co. AI 2020-21

Anna Chiara Delle Donne

Salvatore Ferragamo lancia la piattaforma online e il manifesto Sustainable Thinking

Redazione Moda

Dolce & Gabbana: la collezione Uomo FW21 sfila su Farfetch

Paola Pulvirenti

Lascia un commento