Wondernet Magazine
PERSONAGGI

Un anno di ricerche su Google: ecco i 10 nomi più cliccati in Italia nel 2019

Ecco i nomi dei 10 personaggi più cercati in rete in Italia nel 2019 secondo i Trends di Google. Alcuni scomparsi prematuramente come Nadia Toffa, Luke Perry e il giovanissimo Cameron Boyce. Altri saliti alla ribalta per meriti calcistici, come Icardi e De Ligt, o musicali, come il vincitore della 69ma edizione del Festival di Sanremo Mahomood.

1) Nadia Toffa

Al primo posto tra i nomi più cercati su Google nel 2019, quello di Nadia Toffa. Dopo aver combattuto la sua battaglia per più di un anno e mezzo, la mattina del 13 agosto 2019 Nadia si è spenta a soli 40 anni.  Lo scorso 1º ottobre la prima puntata della 24ª edizione de Le Iene si è aperta con un commovente ricordo di Nadia. Presenti 100 Iene che si sono alternate nelle precedenti stagioni. È stato mandato in onda un video inedito, realizzato dalla stessa Nadia con la collaborazione di Giorgio Romiti. Il 7 novembre la mamma Margherita ha annunciato l’uscita di un libro dal titolo Non fate i bravi, che raccoglie i pensieri scritti da Nadia negli ultimi mesi di vita.

2) Luke Perry

Al secondo posto dei nomi più cercati su Google nel 2019 quello di Luke Perry, uno dei sex symbol degli anni Novanta. L’attore statunitense ha raggiunto la popolarità con il ruolo di Dylan McKay nella serie televisiva Beverly Hills 90210. Il 27 febbraio 2019 era stato ricoverato in ospedale in seguito a un ictus, le cui conseguenze si sono purtroppo rivelate fatali. Pochi giorni dopo, il 4 marzo Luke è deceduto a 52 anni, gettando nello sconforto centinaia di migliaia di fans, oltre che i suoi familiari e amici più stretti. Per oltre un decennio, il bellissimo Dylan ha fatto battere all’impazzata i cuori delle ragazze di mezzo mondo. Nel 2016, a 15 anni di distanza da Beverly Hills 90210, Luke Perry aveva accettato un nuovo ruolo, quello per la serie Riverdale. In seguito alla scomparsa dell’attore, il creatore Roberto Aguirre-Sacasa e la casa di produzione hanno deciso di far morire anche Fred Andrews, il personaggio da lui interpretato.

3) Mia Martini

La staordinaria Mimì Bertè, in arte Mia Martini, scomparsa il 12 maggio del 1995 è sempre rimasta nel cuore di tantissime persone per la sua voce, per le grandi qualità di interprete ma anche per la sua vita, così breve e così sfortunata in amore e nelle amicizie. Nel 2019 le è stata dedicata una fiction, “Io sono Mia”, dove il suo ruolo è stato magistralmente interpretato da Serena Rossi. La storia prende il via nel 1989, dalla città di Sanremo. Quell’anno Mia Martini partecipò al Festival con Almeno tu nell’universo, e proveniva dal periodo drammatico della calunnia, messa in giro dalla fine degli anni settanta da un produttore con il quale si rifiutò di lavorare, secondo la quale portasse sfortuna. Il racconto ripercorre attraverso dei flashback l’infanzia, gli esordi, la vita artistica di Mimì e la sua travagliata storia d’amore con il fotografo milanese Andrea (ispirato ad Ivano Fossati, che non ha voluto prendere parte al progetto), durante un’intervista rilasciata ad una giornalista poche ore prima dell’esibizione.

 

4) Mahmood

Al quarto posto dei nomi più cercati su Google nel 2019 quello di Mahmood, il 27enne cantautore italiano che con il brano Soldi ha vinto il Festival di Sanremo 2019 ed è arrivato secondo all’Eurovision Song Contest 2019. La sua vittoria non ha mancato di scatenare polemiche: secondo l’esito del televoto, il Festival avrebbe dovuto essere vinto da Ultimo, ma i voti della stampa e della giuria d’onore hanno ribaltato il verdetto, e così Mahmood ha trionfato, non senza contestazioni e  reazioni di protesta.

5) Mauro Icardi

Il centravanti argentino classe 1993, due volte capocannoniere della Serie A negli ultimi sei anni con 111 gol segnati solo nell’Inter, nel 2019 è stato al centro di una vera e propria bufera mediatica. Nonostante i risultati ottenuti in campo, durante l’estate il club nerazzurro lo ha messo sul mercato e per qualche tempo non ha ricevuto alcuna offerta da parte di altre squadre. Mauro Icardi ha fama di essere una testa calda:  sono frequenti i suoi accesi diverbi con alcuni colleghi, e inoltre nell’ambiente molti lo accusano ancora di aver “rubato” la moglie a Maxi Lopez. E proprio la moglie procuratrice Wanda Nara è un altro fattore imprevedibile, una presenza ingombrante con la quale devono fare i conti allenatori e presidenti. La telenovela estiva di Icardi si è conclusa a fine agosto con la sua cessione in prestito al Paris Saint Germain. Nel club francese Maurito continua a brillare: 9 i gol segnati in campionato e 5 quelli segnati in Champions Leaguem per un totale di 14 gol in 18 partite.


6) Cameron Boyce

Il sesto dei nomi più cercati su Google è legato ad una vicenda davvero tristissima: la scomparsa a soli 20 anni dell’attore e ballerino statunitense Cameron Boyce, noto per aver interpretato il ruolo di Luke nella serie televisiva Jessie e di Carlos nei tre film della serie Descendants trasmessi da Disney Channel. Il ragazzo era in cura per una forma di epilessia, ed è morto il 6 luglio 2019 proprio a causa di un attacco epilettico. Dopo la sua scomparsa, la The Walt Disney Company ha cancellato la première del film Descendants 3 e ha fatto una donazione al Thirst Project, un’organizzazione filantropica con la quale Cameron era profondamente impegnato. La famiglia ha creato la Cameron Boyce Foundation, un’associazione filantropica che si propone di fornire “sbocchi artistici e creativi ai giovani come alternative alla violenza e alla negatività”.

7) Matthijs De Ligt

Il ventenne calciatore olandese è stato appena nominato miglior calciatore under 21 del 2019 e insignito del trofeo Kopa. La scorsa estate è stato protagonista delle ricerche sul web per la sua cessione dall’Ajax alla Juventus per 85,5 milioni di euro. Proprio De Ligt, con un gol segnato di testa al settantesimo minuto, aveva eliminato il club bianconero nel ritorno dei quarti di finale di Champions League 2019 Juventus – Ajax.

8) Achille Lauro

Il rapper italiano classe 1990, al secolo Lauro De Marinis, ha partecipato alla 69ma edizione del Festival di Sanremo con il brano “Rolls Royce”. La canzone si è classificata al 9° posto, ma è risultata la terza più scaricata sulla piattaforma Spotify tra le canzoni del Festival. A ottobre 2019 è stato poi chiamato da Sky Italia, insieme a Pilar Fogliati, alla conduzione di “Extra Factor”, il post show del talent “X Factor”. Secondo la critica, Lauro è riuscito a mettere da parte gli eccessi da rockstar e a far emergere le sue qualità umane e la sua sensibilità artistica.

9) Emma Marrone

La popolare e amatissima interprete salentina è stata al centro delle ricerche su Google dopo aver annunciato un ritorno della sua malattia nel mese di settembre. Dopo un periodo di silenzio Emma Marrone ha rassicurato i suoi fan con l’annuncio che tutti aspettavano: “Tutto bene, ragazzi”. A ottobre Emma ha pubblicato il suo sesto album, “Fortuna”.

10) Patty Pravo

È un’icona degli anni ’60 e ’70, e una delle cantanti italiane più note. Il picco di ricerche legate all’artista coincide con la sua partecipazione all’ultima edizione del Festival di Sanremo da dove mancava dal 2016. Insieme al cantautore romano Briga, ha cantato il brano “Un po’ come la vita”. Nonostante il passare degli anni, con il suo innato carisma, la sua algida eleganza e la grande personalità continua a stupire e ad affascinare, tanto da guadagnarsi il decimo posto tra le persone più cercate su Google in Italia nel 2019.

Articoli correlati

Johnny Depp incassa 8,5 milioni di euro per una sola scena di “Animali Fantastici”

Redazione

Roma FF, tanti attori alla cena in onore di John Turturro

Redazione

Pino Daniele, il ricordo dei figli a sei anni dalla scomparsa del cantautore

Redazione

Lascia un commento