Wondernet Magazine
FOOD

È giapponese il Campione del Mondo della Pasta 2019

È lo chef giapponese Keita Yuge il Campione del Mondo della Pasta 2019. Il cuoco ha trionfato al Barilla Pasta World Championship, che si è svolto a Parigi, proponendo “Penne al gorgonzola al profumo giapponese”

L’ottava edizione 2019 del Barilla Pasta World Championship si è svolta presso la suggestiva location del Pavillon Cambo di Parigi, e ha visto affrontarsi i migliori chef under 35 del mondo. Tre sfide per creare tre veri capolavori. Una giuria composta da 5 giudici, scelti tra chef e artisti di fama mondiale, ha cercato l’Arte della Pasta in ogni creazione.

Davide Oldani tra i giurati del Pasta World Championship

A valutare le creazioni dei quattordici chef concorrenti, provenienti da ogni angolo del mondo, una giuria composta da Davide Oldani, Amandine Chiagnot, Simone Zanoni, Paola Navone e Ashley Alexander. La presentazione è stata affidata a Lorenzo Cogo, chef e proprietario di “El Coq” a Vicenza, il più giovane chef italiano a vantare una stella Michelin. Il giornalista francese e presentatore dello show TV “Top Chef”, Stéphane Rotenberg ha affiancato Cogo nella conduzione.

Le “Penne al gorgonzola al profumo giapponese”

Il titolo di Master of Pasta 2019 è andato a Keita Yuge, chef con una conoscenza approfondita della cucina italiana. Ha sviluppato il suo talento nei migliori ristoranti parigini, come il G. Savoy, e giapponesi come Chez Inno a Tokyo, Quitocanto a Osaka e Salone 2007 a Yokohama. Il piatto “Penne al gorgonzola al profumo giapponese” è stato giudicato come “la perfetta sintesi tra dieta mediterranea e tradizione culinaria orientale”. Il profumo giapponese è rappresentato da una salsa alle ostriche e aroma di “Sake, Sansho, Yuzu” giapponese, e dall’aggiunta del Sake alla salsa al gorgonzola.

The Art of Pasta

“Sono orgoglioso di essere il nuovo Barilla Master of Pasta. Il mio desiderio è trasmettere alle nuove generazioni tutta la conoscenza e la tecnica che ho appreso in questi anni” ha commentato Keita Yuge al momento della premiazione, in cui ha ricevuto una scultura originale in bronzo ispirata alla trafila della pasta.

 

Articoli correlati

Hida-Wagyu, la carne più pregiata al mondo, per Natale esce dai ristoranti stellati e diventa (quasi) accessibile

Redazione

Merano Wine Festival: dall’8 novembre le eccellenze del vino a Merano

Redazione

Il lusso nel piatto: ecco i 5 tra i cibi più cari del mondo. Per l’Italia c’è il tartufo di Alba.

Redazione

Lascia un commento