Wondernet Magazine
Musica

Brian May, il leggendario chitarrista dei Queen, nominato Sir da re Carlo III

Il mitico chitarrista dei Queen Brian May è stato nominato Sir da re Carlo III.  La motivazione che gli è valsa l’onorificenza sono “i servigi resi alla musica” ma anche “il lavoro svolto nella beneficenza”

Settantacinque anni compiuti lo scorso 19 luglio, Brian Harold May, leggendario chitarrista dei Queen e autore di alcuni dei brani più celebri della band, è stato nominato Sir da re Carlo III. Laureato con lode in Fisica, ha iniziato a suonare da bambino: prima l’ukulele, poi la chitarra. Finché a sedici anni non ha ricevuto in dono da suo padre una Fender Stratocaster.

Così, parallelamente agli studi universitari, Brian May insieme a Tim Staffel e a Roger Taylor fonda prima la band 1984, e poi quella chiamata Smiles. Un giorno Staffel, che poi lascerà il gruppo, gli presenta un compagno di studi chiamato Farrokh Bulsara. Nel 1970 Brian May, Roger Taylor e Farrokh, che nel frattempo ha cambiato nome in Freddie Mercury, cambiano il nome della band in Queen. A loro nel 1971 si aggiunge John Deacon. Il resto è storia.

Brian May nominato Sir da re Carlo III

La motivazione per la quale Brian May è stato insignito del titolo di Sir da re Carlo ha certamente a che fare con i suoi meriti come musicista e compositore. Secondo classifica dei migliori chitarristi di tutti i tempi redatta nel 2011 dalla rivista Rolling Stone, May è al 26º posto nella dal. Nel giugno 2020 è stato inoltre  nominato come miglior chitarrista della storia del rock dalla prestigiosa rivista britannica Total Guitar.

Il post su Instagram: “We will knight you”

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Brian Harold May (@brianmayforreal)

Ma Brian May è stato scelto da Re Carlo non solo per “i suoi servigi resi alla musica e per il lavoro svolto nella beneficenza”. Da anni infatti l’artista è impegnato in battaglie come la salvaguardia dell’ambiente. Nel 2010 May ha fondato in Inghilterra l’organizzazione no-profit Save Me. “Ho sempre ritenuto errata l’idea di chi pensa che gli esseri umani siano la specie più importante di questo pianeta. Sono convinto che, se ci vedesse un alieno, non la penserebbe in questo modo”.

La regina Elisabetta II lo aveva già insignito del titolo di Commander of the Order of the British Empire (CBE). Ora Brian May è anche Sir, un ulteriore riconoscimento e motivo di orgoglio per l’artista, che ha dichiarato: “Questo titolo sarebbe stato un grande onore per mio padre, che non è più qui tra noi. Ma penso che sarebbero stati entusiasti entrambi i miei genitori. D’altronde credo che questo sia uno dei primi pensieri che ti attraversano la testa quando qualcuno ti conferisce una onorificenza: oh mio padre e mia madre ne sarebbero contenti!”.

Gli altri artisti nominati Sir, da Paul McCartney a Adele

Il titolo di Sir, che equivale al Cavaliere italiano, è già stato concesso in passato ad altri musicisti. Tra loro i più famosi sono Paul McCartney nel 1997, Elton John nel 1998, Mick Jagger nel 2002, Ringo Starr nel 2018,  e in tempi più recenti Adele nel 2013.

Articoli correlati

Raffi, lanciata da Roberto Casini, storico collaboratore di Vasco: «Il rock è eterno, come le emozioni» 

Gio Caprara

Niccolò Fabi, riparte stasera da Roma il tour 2021

Redazione

“L’Anima Vista Da Qui”, un docufilm che svela il lato intimo dei Negramaro

Nicolò Grigoletto

Lascia un commento