Wondernet Magazine
MODA

RedValentino celebra il Chelsea in Bloom Festival 2021 con una capsule collection

RedValentino celebra il Festival di Londra Chelsea in Bloom creando un’esclusiva capsule collection. L’edizione 2021 si svolgerà dal 20 al 25 settembre.

La casa di alta moda RedValentino, come ha già fatto in passato, celebra una delle più attese manifestazioni di Londra, il Chelsea in Bloom Festival 2021.

La mostra d’arte che trasforma le strade di Chelsea, a Londra, con esposizioni floreali mozzafiato. Il tema del festival di quest’anno è un “Viaggio straordinario”, che attraversa terre esotiche e sconosciute.

Cos’è il Chelsea in Bloom Festival

Il Chelsea in Bloom è una mostra d’arte floreale alternativa di livello mondiale, che va in scena ogni primavera e quest’anno, a causa della pandemia, come tanti show, è stato eccezionalmente spostato a fine settembre. La manifestazione trasforma le strade di Chelsea, a Londra, con esposizioni floreali artistiche che lasciano il pubblico senza fiato. Il concorso vedrà i partecipanti mettere in mostra i propri allestimenti floreali, ognuno riflettendo la propria interpretazione unica del tema.

RedValentino, la capsule per il Chelsea in Bloom Festival 2021
Hackett – Miglior esposizione floreale 2019

Le mostre saranno giudicate da una giuria di esperti, con la proclamazione dei vincitori. Il tema del 2021 è “Viaggi straordinari”, ispirato a “Il giro del mondo in 80 giorni” ed evoca lo spirito di ottimismo, avventura e l’età d’oro dei viaggi. Una narrazione meravigliosa, fatta di metafore, miti antichi e simboli. Le votazioni si chiuderanno alla mezzanotte di giovedì 20 e il vincitore sarà annunciato venerdì 24 settembre.

RedValentino X Chelsea in Bloom 2021

RedValentino ha annunciato che celebrerà questa edizione di uno degli eventi londinesi più amati di sempre. In linea con lo spirito di avventura del festival, RedValentino ha collaborato con tre designer nativi hawaiiani per una capsule in edizione limitata. Grazie alla collaborazione con Kehaulani Nielson di Kahulaleʻa, Carrington Manaola Yap di Manola Hawaii e Kini Zamora, la griffe ha creato una linea caratterizzata da stampe originali e linee tipiche. Una nuova espressione e sperimentazione dello stile giovane e delicato di RedValentino che incanta.

RedValentino, la capsule per il Chelsea in Bloom Festival 2021

Per l’occasione, il flagship store di Londra, situato al 133 di Sloane Street, verrà completamente trasformato. Lo store sarà caratterizzato da Leucospermum catherinae, nutans, Metrosideros excelsa, kangaroo paw, felce, monstera deliciosa dal floral designer Larry Walshe. Inoltre, all’interno del punto vendita sarà esposta la nuova collezione Autunno/Inverno 2021-22.

RedValentino, la capsule per il Chelsea in Bloom Festival 2021

La capsule collection di Red Valentino

Il mito di Pele è stato la principale fonte ispiratrice dell’intera collezione. Pele nella religione hawaiiana è una divinità del fuoco, della luce, della danza, dei vulcani e della violenza. È la dea della creazione e al tempo stesso della distruzione. Grazie all’unicità della loro creatività, ciascuno ha declinato una parte della leggenda dando vita ad una grafica originale.

RedValentino, la capsule per il Chelsea in Bloom Festival 2021
Kini Zamora

Kehaulani Nielson di K’hulale’ a ha scelto la Ohi’a Lehua, una grafica floreale presentata su un caban e un paio di shorts in seta. Il disegno, Lehuaopuna, è ispirato al fiore raccolto, tessuto ed indossato dalla dea mentre danzava adornata di ghirlande di Lehua sulla spiaggia di Puna. Questo è un design che evoca ricordi familiari alla designer, in quanto proprio qui danzò la prima Hula in onore di sua sorella Pele.

RedValentino, la capsule per il Chelsea in Bloom Festival 2021
Kehaulani Nielson di K’hulale’

Articoli correlati

Fiskars by Maria Korkeila, a Pitti Uomo la prima collezione di abbigliamento e accessori per il giardino

Redazione

Landi Confezioni presenta Zerosettanta Studio Remo Key, capi in eco-design a impatto zero

Redazione

Da Deva Cassel a Leni Klum, la nuova generazione di modelle figlie d’arte viste a Venezia

Gio Caprara

Lascia un commento