Wondernet Magazine
MODA

Tommy Hilfiger e Indya Moore lanciano una capsule gender fluid

Tommy Hilfiger e Indya Moore, capsule gender fluid
Tommy Hilfiger e Indya Moore hanno realizzato una capsule genderless per promuovere l’inclusività e l’unicità.

La casa di moda del gruppo PVH ha collaborato con l’attrice e attivista non-binaria Indya Moore (classe 1995), celebre per il ruolo di Angel nella serie Netflix “Pose”, per una linea gender fluid.

La partnership rientra nel People’s Place Program, piattaforma del brand che si propone l’obiettivo di promuovere la rappresentazione delle minoranze, nella moda e non solo. Da ieri, 20 luglio, la capsule collection TommyXIndya è disponibile sul sito web del marchio e in punti vendita selezionati in Europa.

Tommy Hilfiger e Indya Moore, capsule gender fluid

Tommy Hilfiger X Indya Moore, la capsule che promuove l’espressione di sé

«Il grande stile non conosce confini e questo ha sempre guidato il mio sogno di creare moda per tutti. Questa collezione incarna tutto ciò che rappresentiamo. Dal processo creativo alla campagna, la partnership TommyXIndya è qui per far sentire le persone viste, accettate e incluse. Il nostro People’s Place Program è un enorme passo in questa direzione; continuiamo a lavorare duramente per far progredire la rappresentazione delle minoranze e l’inclusione in tutti i settori della moda». Queste le parole dello stilista Tommy Hilfiger a proposito del nuovo progetto.

Tommy Hilfiger e Indya Moore, capsule gender fluid

I capi Tommy Hilfiger riadattati nel rispetto delle espressioni di genere

Al centro della capsule la libertà di esprimere la propria identità di genere senza limitazioni. La collezione è nata dalla nostalgia di Indya per gli anni ’90 e dall’amore per le silhouettes gender non-conformist. Ogni capo e accessorio è stato scelto dall’archivio Tommy Hilfiger e poi rielaborato nel rispetto delle molteplici espressioni di genere. Si va da un top a fascia a una camicia Oxford, da una polo a un blazer gessato fino a degli occhiali da sole.

Tommy Hilfiger e Indya Moore, capsule gender fluid

Per incoraggiare la fluidità e l’esplorazione sono state predilette silhouette adattabili e spalle allargate. Sui social del brand, il progetto è stato presentato come “una capsule di pezzi universali creati senza avere un genere di riferimento in testa […] perché lo stile non conosce confini e nemmeno noi dovremmo”.

Indya Moore: «Tutti sono perfetti per questa collezione, non importa chi siano»

La capsule è studiata per raccontare anche la storia di Indya Moore attraverso dettagli e inserti. Ad esempio, sul petto compaiono le iniziali in carattere collegiale della sua città natale, nel Bronx a NY. Inoltre, una grafica a forma di fiore di loto attraversa l’intero capo e simboleggia la rinascita.

Tommy Hilfiger e Indya Moore, capsule gender fluid

«Questa capsule va oltre il grande stile. Rompe un ciclo e stabilisce un nuovo standard in tutto il settore. Troppe persone sono costrette a sentire che c’è qualcosa di sbagliato in loro solo per voler essere se stessi. Significa tutto per me sapere che con la nostra collezione, nessuno viene fatto sentire sbagliato o diverso. Tutti sono perfetti per questa collezione, non importa chi siano».

Tommy Hilfiger e Indya Moore, capsule gender fluid

Lo shooting fotografico per la campagna, a cura di Myles Loftin, ha avuto luogo nel Bronx. Insieme alla Moore hanno partecipato altri cinque attivisti nella lotta per i diritti della comunità LGBTQIA+. L’attrice, attivista e modella statunitense era già stata tra i protagonisti della campagna Primavera 2021 di Tommy Hilfiger, incentrata sul tema “Moving Forward Together”. L’obiettivo? Spronarci a creare insieme un futuro migliore.

Articoli correlati

70 anni fa la prima sfilata di moda in Italia: al via le celebrazioni a Firenze

Paola Pulvirenti

Crida: la collezione A/I 2020 del brand di Cristina Parodi è un omaggio alle città italiane

Valentina Turci

Abito a fiori: fresco, svolazzante e colorato è il capo estivo che non può mancare nell’armadio

Valentina Turci

Lascia un commento