Wondernet Magazine
Musica

Eurovision 2022: saranno Alessandro Cattelan e Chiara Ferragni a condurre?

Eurovision, Cattelan e Ferragni alla conduzione?
Trapelano già delle indiscrezioni riguardo al prossimo Eurovision Song Contest, che avrà luogo in Italia, grazie alla vittoria dei Måneskin. Si parla di Alessandro Cattelan e Chiara Ferragni come possibili conduttori.

Alessandro Cattelan e Chiara Ferragni sono i nomi che stanno circolando in queste ore riguardo alla conduzione dell’Eurovision Song Contest 2022.

Il trionfo dei Måneskin ha portato l’evento in Italia. È stato da poco aperto il bando per individuare la città più idonea a ospitare la manifestazione musicale.

Eurovision, Cattelan e Ferragni alla conduzione?
Il trionfo dei Måneskin all’ultimo Eurovision

Alessandro Cattelan e Chiara Ferragni condurranno l’Eurovision Song Contest 2022?

Il conduttore Alessandro Cattelan, appena approdato in Rai, e l’influencer e imprenditrice digitale Chiara Ferragni potrebbero essere i nuovi conduttori dell’Eurovision. La manifestazione canora il prossimo anno si terrà infatti in Italia, grazie alla vittoria dei Måneskin. Secondo delle indiscrezioni pubblicate su “Oggi”, sembrerebbe che la Rai sia particolarmente interessata a Chiara Ferragni.

Eurovision, Cattelan e Ferragni alla conduzione?

L’influencer vanta una fama internazionale ed è seguitissima dal popolo del web e non solo. Da parte sua, Alessandro Cattelan, fresco nuovo acquisto Rai, oltre a X Factor ha dimostrato già il suo talento alla conduzione del suo show personale su Sky, “E poi c’è Cattelan”. Entrambi padroneggiano perfettamente l’inglese e si dimostrano, quindi, a maggior ragione candidati ideali al ruolo.

Eurovision, Cattelan e Ferragni alla conduzione?

Dove si terrà l’Eurovision Song Contest 2022?

Il Comitato ufficiale della Rai, già al lavoro nel vaglio delle prime location, ha pubblicato il bando per selezionare la città italiana che ospiterà la prossima edizione dell’Eurovision. Ci sono diversi requisiti obbligatori da rispettare per candidarsi.

Tra questi, avere un aeroporto internazionale a non più di 90 minuti dalla città ed essere in grado di mettere a disposizione oltre 2.000 camere d’albergo nella zona vicina all’evento. Fondamentale è anche il possedere un’infrastruttura di dimensioni tali da poter ospitare una trasmissione in diretta su larga scala. La capienza richiesta è di 8.000 – 10.000 spettatori nella sala principale nel corso dell’evento.

Unica candidata ufficiale attualmente è Torino. Roma, infatti, non ha una struttura adeguata a ospitare l’evento. Il Palazzo dello Sport, a cui inizialmente si era pensato, è stato, infatti, scartato a causa del soffitto a volta, che non rende possibile appendere carichi sospesi.

Articoli correlati

Mika e Michele Bravi dopo X Factor di nuovo insieme nella cover di “Bella d’estate”

Giusy Dente

Modà, parte il 2 dicembre il “Testa o Croce Tour” già sold out in molti Palasport. Inserite 2 nuove date

Redazione

Shakira, è “Don’t wait up” il nuovo singolo tutto da ballare

Redazione

Lascia un commento