Wondernet Magazine
LIBRI

“Siamo stati anche felici”: un monito alla ricerca dell’autenticità

Si intitola “Siamo stati anche felici” il terzo romanzo di Viviana Guarini, edito da Les Flâneurs Edizioni: un’esortazione a riprendere in mano le fila della nostra vita, rispettandone le esigenze fondamentali.

Se si fosse davvero consapevoli della precarietà della vita e della sua durata effimera, si darebbe più importanza al tempo e agli affetti. “Siamo stati anche felici” di Viviana Guarini è un monito alla riscoperta dei valori veri, che rendono un’esistenza completa. Una narrativa semplice e diretta che colpisce al cuore del lettore: veri e propri sussulti del cuore. Pensieri che si alternano a veri e propri propositi di vita suddivisi tra anima e mente: riflessioni e sensazioni che accumunano ciascuno di noi, sempre in bilico tra essere e apparire, tra dovere e piacere.

“Siamo stati anche felici”, il romanzo di Viviana Guarini

Viviana Guarini, anche psicologa e formatrice, tramite queste parole vuole esorcizzare il male di vivere, materializzandolo su questa pagine e sollevandolo dal cuore, offrendo a se stessa e alla società, una vera e propria alternativa di vita: perseguire la felicità nelle semplicità. «La tua felicità dipende dal tempo che saprai dedicare alla ricerca del senso della tua vita e dalle relazioni autentiche che saprai costruire. Abbi cura del tuo sorriso, del tuo corpo e della tua anima. Coltiva l’arte della gentilezza e della bellezza, perché esse sono le uniche strade percorribili che ti faranno davvero sentire ricca. Ama, senza limiti, senza pretese. Ama per il gusto di amare e di donare qualcosa di te al mondo. Amare ci rende vivi anche nei momenti più bui. Finché sei viva, sentiti viva».

Viviana Guarini “Siamo stati anche felici”

 

Una lezione che è stata valorizzata dalla quarantena, dai lockdown nazionali imposti dalla pandemia da Covid-19 – che hanno costretto tutti a un ripiegamento nel privato – spronando l’autrice a ultimare questo suo libro, una vera e propria dichiarazione d’amore nei confronti del genere umano: un’esortazione a riprendere in mano le fila della nostra vita, rispettandone le esigenze fondamentali. «Vi auguro di riuscire a ripartire da questo. Da quella consapevolezza che da soli, chiusi nel nostro egoismo, non siamo niente. Che nella ricerca spasmodica di denaro senza etica non siamo niente. Senza poesia non siamo niente. Nell’odio non siamo niente. Senza amore incondizionato verso ogni creatura vivente non siamo niente. Che sia libertà, soprattutto nel vostro cuore. Non fate sconti sui sogni. Non fate sconti sulle utopie. Siate migliori ogni giorno. Non vanificate questo dolore immenso che abbiamo vissuto. Abbiate cura di splendere».

Un’occasione per guardarsi dentro, guidati dai suggerimenti e dall’esperienza di Viviana Guarini che per prima ha saputo ridare nuova linfa alla sua vita, procedendo senza paura verso nuovi inizi.

Biografia dell’autrice

Viviana Guarini (Bari, 1988) è una psicologa, copywriter e formatrice. Si occupa di strategie digitali, consulenze alle aziende in Responsabilità Sociale di Impresa e incubazione di giovani talenti. Con Les Flâneurs Edizioni ha pubblicato i suoi romanzi “Non dirlo al cuore” (2018), vincitore del premio letterario under 35 Ludovica Castelli, “Deve andare tutto bene” (2019) e “Siamo stati anche felici” (2021).

Casa Editrice: Les Flâneurs Edizioni

Genere: Narrativa contemporanea

Pagine: 100

Prezzo: 10,00 €

Articoli correlati

Cristiano Caccamo debutta come scrittore con “Chiedimi la luna”, da oggi in libreria

Giusy Dente

Diletta Leotta: arriva l’autobiografia “Scegli di sorridere”

Valentina Turci

È andata così: dal 6 ottobre in libreria l’autobiografia di Luciano Ligabue

Redazione

Lascia un commento