Wondernet Magazine
Musica

Måneskin all’Eurovision senza parolacce: «Siamo ribelli, non scemi» 

Damiano e Victoria dei Maneskin nel film "Crudelia"
La canzone della band vincitrice di Sanremo viene modificata in vista dell’Eurovision Song Contest. L’evento si terrà all’Ahoy Arena di Rotterdam il prossimo 18, 20 e 22 maggio.

L’Italia, rappresentata all’Eurovision Song Contest 2021 dai Måneskin, fa parte delle Big 5 della competizione ed è già ammessa alla finale che si terrà sabato 22 maggio. La diretta verrà trasmessa su Rai1 alle ore 21:00. La canzone vincitrice del Festival di Sanremo 2021 “Zitti e buoni” dei Måneskin ha subìto delle modifiche. Per conformare il brano alle direttive della gara, che prevede canzoni della durata di tre minuti, sono stati tagliati cinque secondi e poco più dell’introduzione. 

I Måneskin all’Eurovision senza parolacce

Inoltre, sono stati apportati dei cambiamenti al testo. L’Eurovision Song Contest, da regolamento, è un po’ più bacchettone del festival nostrano e non accetta parolacce nei testi, tanto da costringere la band ad autocensurarsi per esibirsi a Rotterdam. Così, per l’Eurovision, il verso della canzone dei Måneskin «Vi conviene toccarvi i co****ni» è stato sostituito da «Vi conviene non fare più errori», mentre «Non sa di che c***o parla» è stato convertito in «Non sa di che cosa parla».

«Siamo ribelli, mica scemi» dice con un sorriso Damiano, il frontman del gruppo. «Non ci ha fatto piacere dover cambiare il testo, ma c’è un discorso di buon senso». 

Måneskin all'Eurovision senza parolacce

Presto il nuovo album della band

I Måneskin dopo l’Eurovision presenteranno il loro nuovo progetto discografico, a due anni dal debutto con “Il ballo della vita: Teatro d’ira – Vol.I”. È la prima parte di un progetto più ampio, registrato tutto in presa diretta al Mulino Recording Studio di Acquapendente (VT) per ricreare la dimensione live. 

«Il titolo» spiegano «fa riferimento a un’ira catartica, la nostra rabbia trasformata in qualcosa di positivo, che porta a cambiare le cose». 

Un disco, ribadiscono, «tutto suonato, crudo, contemporaneo che ci rappresenta oggi». Qualche purista del rock storce la bocca. «Non siamo i Led Zeppelin, ma ci devi arrivare a essere i Led Zeppelin. Dateci il tempo. Noi nel frattempo dormiamo sereni», replica Damiano.

Måneskin all'Eurovision senza parolacce

A dicembre 2021 al via il tour

I Måneskin hanno anche annunciato il loro primo tour nei palasport: al via il 14 dicembre da Roma con una doppia data già sold out. Sono esaurite anche le successive due date a Milano, il 18 e 19 dicembre. Il tour prosegue poi altre sette date per concludersi il 23 aprile 2022 all’Arena di Verona.

Articoli correlati

Zucchero: online il video della sua esibizione in Piazza San Marco deserta sulle note di “Amore adesso!” 

Redazione

Nuovo record per i Måneskin: sono la prima band italiana nella top ten del Regno Unito

Camilla Di Spirito

Tornano gli ABBA: annunciata una reunion a 40 anni di distanza dall’ultimo album

Gaia Corrado

Lascia un commento