Wondernet Magazine
MODA NUOVI ARTICOLI

Chanel, tutti i look della collezione Métiers D’Art 2020-21

Chanel Métiers D’Art 2020-21, i look della sfilata
Chanel ha presentato ieri la collezione Chanel Métiers d’Art 2020-21. Ecco tutti i look della sfilata, che si è svolta nella splendida cornice del castello Chateau des Dames.

Per la collezione Métiers d’Art 2020-21, gli artigiani hanno mostrato tutte le loro secolari abilità nei ricami, nei pizzi, nella realizzazione degli accessori. Chanel ha scelto la località di Chenonceau, nella Valle della Loira, per la sfilata. Lo Chateau des Dames è un meraviglioso castello la cui storia è strettamente legata alle donne leggendarie che vi hanno abitato come Katherine Briçonnet, Diana di Poitiers, Caterina de’ Medici, Louise de Lorraine, Gabrielle d’Estrées e Louise Dupin. Nella seconda metà del XVI secolo, la regina di origini italiane, Caterina de’ Medici, ha donato a questa dimora il fasto ed il fascino del Rinascimento.

Chanel Métiers d’Art 2020-21, i look della sfilata

Virgine Viard ha raccontato: «Mostrare la collezione al castello di Chenonceau, nel Castello delle Donne è stata una scelta ovvia. Chateau des Dames è progettato e vissuto da donne, Diana de Poitiers e Catherine de’ Medici. È un maniero a misura umana. L’emblema di Caterina de’ Medici era un monogramma composto da due C intrecciate, proprio come quello di Chanel».

Photos: courtesy of Chanel©

Nella grande galleria in cui si svolge la sfilata Chanel Métiers d’Art 2020-21, il motivo a scacchi in bianco e nero del pavimento di marmo rimanda ad un gioco di dama a grandezza naturale. Inoltre, è espresso sulle minigonne di paillettes, così come sulla gonna lunga in tweed patchwork con frange, con un maglione jacquard bianco e nero. Il lungo cappotto di velluto nero, invece, ricorda la vedovanza di Caterina de’ Medici dopo la morte del re di Francia Enrico II, periodo in cui vestiva solo di nero.

Il cappotto, poi, si apre per rivelare un tailleur in tweed chiaro. Le calde tonalità della mantella di tweed riecheggiano i preziosi arazzi del castello. Mentre i fiori dei due giardini, uno creato da Diane de Poitiers e l’altro da Caterina de’ Medici, situati ai lati del castello, hanno ispirato i ricami floreali sull’ampio risvolto di una giacca.Una preziosa cintura di cristalli Swarovski disegna il profilo del castello nell’uscita finale, e stringe la vita dell’abito nero con coda.

I beauty look della sfilata

Il  make up della sfilata Chanel Métiers d’Art 2020-21è stato realizzato da Lucia Pica, Chanel Global Creative Makeup & Color Designer.

Photo Credits: Jürgen Teller/Courtesy of Chanel©

«La collezione incarna lo spirito rinascimentale» dice Lucia Pica. «È un’interpretazione estremamente moderna delle donne forti che gestiscono il loro potere. Il make up è grafico e intenso, amplifica gli occhi in una forma più grande e più ampia. Il look degli occhi enfatizza il nero e il mat, con labbra chiare e luminose e una pelle mat ed evanescente».

 

Articoli correlati

Falconeri sceglie la sciatrice Martina Peterlini come brand ambassador

Anna Chiara Delle Donne

Paola Minaccioni: «Ho imparato a stare bene anche da sola»

Anna Chiara Delle Donne

Puma sceglie ancora Elodie: è lei la testimonial della collezione VINYL Pack

Giusy Dente

Lascia un commento