Wondernet Magazine
Musica

“Storie di un’altra estate”: le canzoni di Diodato diventano una docu-serie con tanti ospiti

Diodato su RaiPlay con “Storie di un'altra estate”
Diodato arriva in esclusiva su RaiPlay dal 29 novembre  con “Storie di un’altra estate”. La docu-serie nasce dalla volontà di raccogliere sensazioni, emozioni, pezzi di vissuto dell’artista. Il cantautore ha registrato, in questi ultimi mesi, tanti live estivi che lo hanno portato ad attraversare un’Italia diversa in un anno diverso e particolare.

Storie di un’altra estate è prodotto da Atomic per RaiPlay, per la regia di Francesco Di Giorgio. Sarà disponibile in Box Set di 8 puntate da 15 minuti, ognuna legata ad una canzone dell’artista.

Storie di un’altra estate di Diodato

Storie di un’altra estate racconta Diodato su RaiPlay. È la narrazione di un’estate inaspettata che è diventata racconto, un viaggio speciale tra passato, presente e futuro, tra musica, luoghi, parole e incontri. È un racconto di sé tramite le canzoni e le città che hanno segnato la sua vita. Il viaggio attraversa l’Italia per  ritrovar bellezza, alla scoperta della possibilità di rimettersi in gioco, di ricominciare, di un tempo che, si spera ci rincuori. Diodato racconta così la docu-serie: «Io ho una passione per la bellezza, e la cerco ovunque, anche nei momenti più bui. Credo sia importante condividerla. Per questo ho deciso di provare a raccontare tutta la bellezza che ho incontrato attraverso le “Storie di un’altra estate”».

Diodato su RaiPlay con “Storie di un'altra estate”

Tutti gli artisti ospiti della docu-serie di RaiPlay

In questo viaggio insieme a Diodato, ci saranno artisti come: Manuel Agnelli, Rodrigo D’Erasmo, Daniele Luchetti, Ferzan Özpetek e Michele Riondino. Ognuno sarà protagonista di una “storia”, di un frammento di vita con lui condiviso. Aosta, Milano, Roma e Venezia sono invece le città del passato e del presente del cantautore. Ogni città è attraversata nella discesa verso Taranto, il luogo dell’anima, verso il mare, alla ricerca di un orizzonte finalmente aperto al futuro.

Un’avventura a tratti introspettiva per raccontare, a più voci, la situazione da cui arrivavamo. Quella speranzosa in cui ci siamo ritrovati, e l’incredibile sequenza di concerti che ha portato Diodato in luoghi con cui è forte il legame umano e artistico.

Articoli correlati

Jovanotti, Milano ultima tappa del Beach Party: otto ore di show e duetto con Parmitano

Nicolò Grigoletto

Seat Music Awards 2020, il cast delle due serate condotte da Carlo Conti e Vanessa Incontrada 

Redazione

“Suburra – Final Season”: il nuovo album di Piotta diventa colonna sonora della terza stagione

Redazione

Lascia un commento