Wondernet Magazine
Accessori MODA

Miley Cyrus indossa la Venus’ Belt del brand italiano Benedetta Bruzziches all’iHeartRadio Music Festival 2020

Miley Cyrus ha scelto la Venus' Belt di Benedetta Bruzziches in cristalli bianchi su raso in seta argento per interpretare Who owns my heart
La Venus’ Belt è tra le ultime creazioni della designer caprolatta. Benedetta Bruzziches è amata dalle star di tutto il mondo per lo stile dei suoi “objects d’heart with art” .

Da Caprarola a Las Vegas: la Venus’ Belt di Benedetta Bruzziches sale sul palco dell’iHeartRadio Music Festival 2020. Tra le ultime creazioni del brand, Miley Cyrus ha scelto la cintura in cristalli bianchi su raso in seta argento per interpretare Who owns my heart, successo estratto dall’album Can’t Be Tamed.

Il video di Miley Cyrus all’iHeartRadio Music Festival

Il video registrato in occasione dell’evento, caricato sul canale YouTube della cantante, ha superato i due milioni di visualizzazioni in pochi giorni.

La Venus’ Belt di Benedetta Bruzziches

Venus’ Belt entra così di diritto tra le creazioni iconiche firmate da Benedetta Bruzziches, già amata dalle star di tutto il mondo per Cabaret, Magic Mirror, Carmen e, più di recente, per la sua reinterpretazione minimal dei tessuti di cristalli. 

La designer, oltre che per le sue borse, è nota per l’impegno nella riqualificazione del lavoro artigianale e nel racconto del suo impatto nei piccoli centri italiani, oltre che nella creazione di una realtà dialogante con l’arte e insieme a misura d’uomo.

Benedetta Bruzziches e le sue creazioni

«La creazione di oggetti è un’occasione per raccontare la mia ricerca costante sull’intimo femminile, riassunta in una borsa. O in un accessorio, come in questo caso, che ho voluto affiancare alla linea di clutch in cristallo per la collezione autunnale del 2020. È un omaggio all’archetipo femminile che ha il proprio rifermento in Venere, la dea dell’amore e della bellezza» afferma Benedetta Bruzziches. 

Che continua: «Non finirò mai di stupirmi dell’attenzione spontanea che ci viene riservata. Mi sembra l’evidenza di come la cura e l’amore per il bello, cuore del nostro lavoro, trovino da soli il modo di farsi strada nel mondo per il solo contenuto sociale e culturale che racchiudono, senza troppe attività di marketing».

Negli oltre dieci anni di attività come brand Bruzziches Brothers, la curiosità con cui la designer osserva il mondo non è mutata. Anzi, le infinite declinazioni con cui sono “interpretati” i suoi oggetti continuano ad essere uno stimolo per nuove ricerche e nuove creazioni. «Ad essere cambiata è forse la profonda consapevolezza della complessità – di lavorazioni e di emozioni -con cui entriamo in contatto ogni giorno», chiosa Benedetta.

Articoli correlati

Saint Laurent non parteciperà alle sfilate in calendario nel 2020

Redazione

Slouchy, la tendenza comoda e ultrachic dei pantaloni Autunno Inverno 2019/20

Michelle Scalzo

Tury x Wikini: la capsule collection di costumi firmata da Paola Turani

Giusy Dente

Lascia un commento